spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Articoli con tag ‘tenerezza’

Carità e tenerezza


I poveri amano l’elemosina dei ragazzi perché non li umilia, e perché i ragazzi che han bisogno di tutti, somigliano a loro… L’elemosina d’un uomo è un atto di carità: ma quella d’un fanciullo è insieme una carità e una carezza.

(Edmondo de Amicis)

Misericordia e tenerezza


È misericordioso chi cerca misericordia, esercita il perdono chi cerca perdono; la misericordia nasce dalla coscienza della nostra povertà, del nostro debito, di un debito impagabile; se noi fossimo nella verità, se noi – semplicemente quelli che siamo qui – fossimo nella pura e semplice verità, oggi chi ci incontra incontrerebbe solo tenerezza, solo misericordia, solo benevolenza… perché siamo tutti molto indietro coi conti!

(don Fabio Rosini)

La tenerezza


La tenerezza è il linguaggio segreto dell’anima.
(Rudolf Leonhardt)

Chi non esprime gesti di tenerezza, soffre di un a malattia dell’anima molto grave… quella che rende il cuore duro come la pietra.

Vi darò un cuore nuovo,
metterò dentro di voi uno spirito nuovo,
toglierò da voi il cuore di pietra e
vi darò un cuore di carne
(Ez 36,26)

Tenerezza


Al prossimo dovete sincerità, carità vera e operante, tenerezza e compassione.

(S.Alfonso Maria Fusco)

Chi si lascia andare ad una sincera carezza è perché ha scommesso di combattere il male non con la forza, ma con la tenerezza.

La sfumatura concreta della tenerezza


L’Amore non è fare cose straordinarie o eroiche, ma fare cose ordinarie con tenerezza.

(Jean Vanier)

La tenerezza è la sfumatura più concreta dell’amore.

San Luca

San Luca Evangelista

Dal Vangelo di Lc (1,1-4)

Poiché molti han posto mano a stendere un racconto degli avvenimenti successi tra di noi, come ce li hanno trasmessi coloro che ne furono testimoni fin da principio e divennero ministri della parola, così ho deciso anch’io di fare ricerche accurate su ogni circostanza fin dagli inizi e di scriverne per te un resoconto ordinato, illustre Teòfilo, perché ti possa rendere conto della solidità degli insegnamenti che hai ricevuto.

Dicono che il Vangelo di Luca esprima più degli altri la tenerezza e la misericordia di Dio.

Non dobbiamo però pensare che il suo Vangelo sia una storiella “baci, abbracci e coccole”, nel prologo Luca parla di solidità, non di favole…

Luca fa una scelta particolare, il cammino di Gesù ha una sola direzione: Gerusalemme!

Ecco il gesto più alto della Misericordia: dare la vita!

Nel cammino verso Gerusalemme, Gesù non vuole lasciare indietro nessuno, vuol far capire che è venuto a donare la sua vita per tutti! Partendo dagli esclusi, da coloro che erano ai confini dell’umanità.

Aiutaci Signore a donare la vita, a donarla per tutti, partendo dagli esclusi, dagli ultimi…

San Luca prega per noi.

Incontriamo la tenerezza


Nel Natale noi incontriamo la tenerezza e l’amore di Dio che si china sui nostri limiti, sulle nostre debolezze, sui nostri peccati e si abbassa fino a noi.

(Papa Benedetto XVI)

Mentre Tu con amore ti chini sulle nostre debolezze, noi Signore ci risolleviamo con la tua Grazia, per una vita dignitosa, per una vita bella, per una vita che vale la pena di vivere!

Cloud dei tag

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: