spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Articoli con tag ‘San Massimiliano Maria Kolbe’

San Massimiliano Maria Kolbe


Massimiliano Maria Kolbe (Zduńska Wola, 8 gennaio 1894 – Auschwitz, 14 agosto 1941) fu un frate francescano conventuale polacco che si offrì di prendere il posto di un padre di famiglia, destinato al bunker della fame nel campo di concentramento di Auschwitz. È stato beatificato nel 1971 da papa Paolo VI ed è stato proclamato santo nel 1982 da papa Giovanni Paolo II.

All’ufficiale medico nazista che gli fece l’iniezione mortale nel braccio, Padre Kolbe disse: «Lei non ha capito nulla della vita…» e mentre l’ufficiale lo guardava con fare interrogativo, soggiunse: «…l’odio non serve a niente… Solo l’amore crea!». Le sue ultime parole, porgendo il braccio, furono: «Ave Maria».

L’odio distrugge… l’amore crea!

Mia Amata Mamma


Oggi la chiesa fa memoria di San Massimiliano Maria Kolbe, santo sacerdote ucciso in un campo di sterminio, molto devoto a Maria.

Ci prepariamo alla festa di domani dell’Assunta con un suo pensiero:

Mia amata Mamma, verso la fine del mese di maggio sono giunto con un convoglio ferroviario nel campo di Auschwitz. Da me va tutto bene. Amata Mamma, stai tranquilla per me e per la mia salute, perché il buon Dio c’è in ogni luogo e con grande amore pensa a tutti e a tutto.

L’Amore scioglie i nodi e lega i cuori

L’essenza dell’amore scambievole non consiste nel fatto che nessuno ci rechi dispiaceri -il che è impossibile vivendo insieme con altre persone- ma che impariamo a perdonarci l’un l’altro in modo sempre più perfetto, immediatamente e completamente.

(San Massimiliano Maria Kolbe)

Il vero Amore non si arrende mai… cerca sempre di ripartire, di ricucire, di perdonare…perché l’Amore è la più alta forma di relazione!

L’amore scioglie i nodi e lega i cuori.

Cloud dei tag

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: