spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Articoli con tag ‘San Giovanni XXIII’

Una scintilla di luce


Il 3 giugno del 1963 moriva il Papa “buono”, San Giovanni XXIII.

Oggi lo ricordiamo e meditiamo un suo pensiero:

Ogni credente, in questo nostro mondo, deve essere una scintilla di luce, un centro di amore, un fermento vivificatore nella massa: e tanto più lo sarà, quanto più, nella intimità di se stesso, vive in comunione con Dio. (Pacem in Terris n.88)

Aiutaci Signore ad essere luce, per illuminare le tenebre di chi vive nella tristezza e nella disperazione.

Un Papa Santo, anzi due


IL 27 Aprile del 2014, tre anni fa, vengono proclamati Santi Papa Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII.
Ecco le loro indimenticabili parole ai giovani:

Non consultarti con le tue paure, ma con le tue speranze e i tuoi sogni. Non pensate alle vostre frustrazioni, ma al vostro potenziale irrealizzato. Non preoccupatevi per ciò che avete provato e fallito, ma di ciò che vi è ancora possibile fare.

(San Giovanni XXIII)

Giovani, siate dei costruttori di pace! Voi siete operatori a pieno titolo in questa grande opera comune. Resistete alle comodità che addormentano nella triste mediocrità e alle violenze sterili con cui talvolta certi adulti, che non sono in pace con se stessi, vogliono strumentalizzarvi. Seguite le strade sulle quali vi spinge il vostro senso della gratuità, della gioia di vivere, della compartecipazione.

(San Giovanni Paolo II)

San Giovanni XXIII


Dovere di ogni uomo, dovere impellente del cristiano è di considerare il superfluo con la misura delle necessità altrui, e di ben vigilare perché l’amministrazione e la distribuzione dei beni creati venga posta a vantaggio di tutti.
(Papa Giovanni XXIII)

I doni che abbiamo sono sempre per gli altri… Se li metto a disposizione di tutti è davvero un gran vantaggio, innanzitutto per me, per la mia felicità.

Il dono che sei prende valore quando è a disposizione dei fratelli.

Due Santi


Due anni fa venivano canonizzati da Papa Francesco:

Papa Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II.

Nell’anno della Misericordia due pensieri di questi grandi santi:

Al di fuori della misericordia di Dio non c’è nessun’altra fonte di speranza per gli esseri umani.

(San Giovanni Paolo II)

Essere innamorato della misericordia divina porta ad assimilarne lo spirito. “Non debbo essere maestro di politica, di strategia, di scienza umana; ce n’è d’avanzo di maestri in queste cose. Sono maestro di misericordia e di verità”.

(San Giovanni XXIII)

Errore

Non si dovrà però mai confondere l’errore con l’errante, anche quando si tratta di errore o di conoscenza inadeguata della verità in campo morale religioso. L’errante è sempre ed anzitutto un essere umano e conserva, in ogni caso, la sua dignità di persona; e va sempre considerato e trattato come si conviene a tanta dignità.
(San Giovanni XXIII)

Mai etichettare un uomo per i suoi errori.
Mai dire che i suoi errori non siano errori.
Un uomo che sbaglia va sempre perdonato. Un errore va sempre corretto.

Papi santi

Un’anno fa venivano canonizzati da Papa Francesco: Papa Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II.

San Giovanni XXIII e san Giovanni Paolo II hanno avuto il coraggio di guardare le ferite di Gesù, di toccare le sue mani piagate e il suo costato trafitto. Non hanno avuto vergogna della carne di Cristo, non si sono scandalizzati di Lui, della sua croce; non hanno avuto vergogna della carne del fratello (cfr Is 58,7), perché in ogni persona sofferente vedevano Gesù. Sono stati due uomini coraggiosi, pieni della parresia dello Spirito Santo, e hanno dato testimonianza alla Chiesa e al mondo della bontà di Dio, della sua misericordia.
(Papa Francesco nell’omelia della S.Messa del 27 aprile 2014)

San Giovanni XXIII e San Giovanni Paolo II pregate per noi.