spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Articoli con tag ‘S.Teresa d’Avila’

Con più amore


“La santità non consiste nel fare cose ogni giorno più difficili, ma nel farle ogni volta con più amore”.

(S. Teresa d’Avila)

È un buon proposito cercare di fare le cose con amore, perché già da subito diventeranno meno difficili.

Una schiena forte

croce
Dal Vangelo di oggi (Lc 9, 22-25)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Il Figlio dell’uomo deve soffrire molto, essere rifiutato dagli anziani, dai capi dei sacerdoti e dagli scribi, venire ucciso e risorgere il terzo giorno». Poi, a tutti, diceva: «Se qualcuno vuole venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce ogni giorno e mi segua. Chi vuole salvare la propria vita, la perderà, ma chi perderà la propria vita per causa mia, la salverà. Infatti, quale vantaggio ha un uomo che guadagna il mondo intero, ma perde o rovina se stesso?».

Non chiedere a Dio carichi leggeri. Chiedigli una schiena forte!

(S. Teresa d’Avila)

Aiutami Signore a portare la mia croce, la mia incapacità di vivere il Vangelo, il mio essere fragile e donami sempre la forza di confidare nel tuo aiuto!

Senza paura


L’assenza di paura non significa arroganza o aggressività. Quest’ultima è in se stessa un segno di paura. L’assenza di paura presuppone la calma e la pace dell’anima. Per essa è necessario avere una viva fede in Dio.

(Mahatma Gandhi)

Dal Vangelo di oggi (Mc 4,35-41)

In quel medesimo giorno, venuta la sera, Gesù disse ai suoi discepoli: «Passiamo all’altra riva». E, congedata la folla, lo presero con sé, così com’era, nella barca. C’erano anche altre barche con lui. Ci fu una grande tempesta di vento e le onde si rovesciavano nella barca, tanto che ormai era piena. Egli se ne stava a poppa, sul cuscino, e dormiva. Allora lo svegliarono e gli dissero: «Maestro, non t’importa che siamo perduti?». Si destò, minacciò il vento e disse al mare: «Taci, càlmati!». Il vento cessò e ci fu grande bonaccia. Poi disse loro: «Perché avete paura? Non avete ancora fede?». E furono presi da grande timore e si dicevano l’un l’altro: «Chi è dunque costui, che anche il vento e il mare gli obbediscono?».

«Nada te turbe, nada te espante: quien a Dios tiene nada le falta. Nada te turbe, nada te espante. Solo Dios basta». E’ uno dei canti più famosi messi a punto dalla comunità ecumenica di Taizé, in Francia. Riprende il cuore del pensiero di santa Teresa d’Avila: «Nulla ti turbi, nulla ti spaventi: a chi ha Dio nulla gli manca. Nulla ti turbi, nulla ti spaventi. Solo Dio basta».

Allontana da noi la paura Signore, regni nel nostro cuore la tua Pace!

Non Preoccuparti

Non lamentiamoci dei nostri timori né ci scoraggi vedere la debolezza della nostra natura e dei nostri sforzi. S. Teresa d’Ávila

Non preoccuparti della tua debolezza, nel momento della caduta non sarai tu a sostenerti.