spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Articoli con tag ‘Redemptor Hominis’

Non si vive senza amore

amar
Redemptor Hominis (Il Redentore dell’uomo) è il nome della prima enciclica scritta da papa Giovanni Paolo II, pubblicata il 4 marzo 1979, a meno di cinque mesi dopo l’inizio del suo pontificato.
L’uomo non può vivere senza amore. Egli rimane per se stesso un essere incomprensibile, la sua vita è priva di senso, se non gli viene rivelato l’amore, se non s’incontra con l’amore, se non lo sperimenta e non lo fa proprio, se non vi partecipa vivamente. E perciò appunto Cristo Redentore rivela pienamente l’uomo all’uomo stesso.

(Redemptor Hominis 10)

Il senso della vita è intrecciato con il senso dell’amore. Chi impara ad amare capisce tutto sul vivere.
Chi non ama o non è amato non dà più senso al vivere.

Avvicinarsi


L’uomo che vuol comprendere se stesso fino in fondo deve, con la sua inquietudine e incertezza ed anche con la sua debolezza e peccaminosità, con la sua vita e morte, avvicinarsi a Cristo. Egli deve, per così dire, entrare in Lui con tutto se stesso, deve «appropriarsi» ed assimilare tutta la realtà dell’Incarnazione e della Redenzione per ritrovare se stesso.
(Papa Giovanni Paolo II, Redemptor Hominis)

Per avvicinarsi a Cristo, non c’è bisogno di mettere da parte la debolezza e la fragilità della nostra vita, perché è proprio quello il luogo in cui Gesù ha voluto incontrarci, è proprio quello il luogo in cui è venuto a salvarci.

Cloud dei tag

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: