spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Articoli con tag ‘Pio XII’

Nulla è perduto con la pace


Era il 24 agosto del 1939, esattamente ottanta anni fa, quando Papa Pio XII, lanciò un radiomessaggio di pace, nell’imminente pericolo della guerra.

Nulla è perduto con la pace. Tutto può esserlo con la guerra. Ritornino gli uomini a comprendersi. Riprendano a trattare. Trattando con buona volontà e con rispetto dei reciproci diritti si accorgeranno che ai sinceri e fattivi negoziati non è mai precluso un onorevole successo.

Annunci

Il potere sia nei cuori

Nulla è perduto con la pace.
Tutto può esserlo con la guerra.

Era il 24 agosto del 1939, quando Papa Pio XII, lanciò un radiomessaggio , nell’imminente pericolo della guerra.

Ci ascoltino i forti, per non diventar deboli nella ingiustizia. Ci ascoltino i potenti, se vogliono che la loro potenza sia non distruzione, ma sostegno per i popoli e tutela a tranquillità nell’ordine e nel lavoro.

Qualcuno si crede grande perché ha il potere in mano, ma i veri grandi sono coloro che hanno il potere nel cuore, coloro che hanno la possibilità di cambiare in meglio il mondo, di amare. Solo questi potranno liberare la Terra dall’odio, dall’ingiustizia, dalla guerra.

Nulla è perduto

Il 24 agosto del 1939 Papa Pio XII, alle ore 19, dal suo studio di Castel Gandolfo collegato con la stazione radio vaticana, legge un messaggio per implorare la pace.
« Nulla è perduto con la pace, tutto può esserlo con la guerra. » (Pio XII)

Cari fratelli e sorelle, vorrei farmi interprete del grido che sale da ogni parte della terra, da ogni popolo, dal cuore di ognuno, dall’unica grande famiglia che è l’umanità, con angoscia crescente: è il grido della pace! E’ il grido che dice con forza: vogliamo un mondo di pace, vogliamo essere uomini e donne di pace, vogliamo che in questa nostra società, dilaniata da divisioni e da conflitti, scoppi la pace; mai più la guerra! Mai più la guerra! La pace è un dono troppo prezioso, che deve essere promosso e tutelato. (Papa Francesco)

La guerra dei potenti, uccide i semplici.

Accogli tra le tue braccia amorevoli Signore, tutte le persone semplici e innocenti, vittime della guerra.

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: