spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Articoli con tag ‘miseria’

Riconoscere la propria miseria

Perché tu abbia un cuore che si rattrista per le miserie altrui, bisogna che prima riconosca la miseria tua in modo da trovare nella tua anima quella del tuo prossimo, e apprenda dall’intimo di te stesso come soccorrerlo, sul esempio del Salvatore, che volle soffrire per poter compatire.
(San Bernardo di Chiaravalle)

Se mi riconosco povero, saprò come rendere ricchi i poveri.

Le nostre miserie


Se ci è così difficile accettare le nostre miserie, è perché abbiamo il sentore che esse non ci facciano più amare: siccome in questo o quel settore della nostra vita siamo manchevoli, ci diciamo che non meritiamo di essere amati.
(Fr. Jacques Philippe)

Sono le nostre miserie che muovono il cuore di Dio verso di noi, un movimento che arriva fino alla croce, per fare di quelle miserie, strade verso il cielo.

La vera povertà dell’uomo è quella di non sentirsi degni dell’amore di Dio!

Un amore che è destinato a tutti.

Giornata mondiale del rifiuto della miseria

Il 17 ottobre ricorre la giornata mondiale del rifiuto della miseria. Questa ricorrenza è stata indetta, per la prima volta, nel 1987, a Parigi, quando centomila persone che volevano difendere i diritti umani di ogni paese, condizione e origine, diretti dal padre Joseph Wresinski, si riunirono sul Sagrato dei Diritti dell’Uomo, al Trocadéro. Nel 1992 l’ONU diede ufficialità alla ricorrenza e da quell’anno, sempre il 17 ottobre si ricorda quest’evento. Il padre Wresinski sintetizzò il senso di questa ricorrenza con queste parole: ”Laddove gli uomini sono condannati a vivere nella miseria, i diritti dell’uomo sono violati. Unirsi per farli rispettare è un dovere sacro”.

Se accetti la miseria del fratello, accetti la miseria del tuo cuore.