spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Articoli con tag ‘martedì grasso’

Una maschera non vale quanto un volto


Oggi è martedi grasso, l’ultimo giorno di carnevale…

Colgo l’occasione per condividere un piccolo pensiero sull’uso della maschera.

Non parlo solo di quelle di carnevale, o quelle scelte per fare “colpo”, per far parlare di sé.

Parlo di quelle maschere che rappresentano atteggiamenti che non fanno parte di noi stessi.

Quante volte fingiamo di essere come ci vorrebbero gli altri. Quante volte indossiamo vestiti fuori misura, quante volte indossiamo scarpe scomode.

Tutto quello che appiccichiamo al nostro “volto” ci allontana dal nostro essere originali e autentici.

Domani inizia la Quaresima, un tempo favorevole a toglierci tutte le maschere che coprono la nostra vera bellezza.

Nessuna maschera potrà mai essere più bella del nostro volto!

Lo so che non sempre ti piace, ma io l’adoro, è la faccia di mio figlio!

(Dal film Wonder, la mamma parla a suo figlio sfigurato in volto)

Martedì Grasso


Oggi si festeggia l’ultimo giorno di carnevale… è bello il carnevale, soprattutto vedere i bambini felici, in maschera lanciarsi i coriandoli.

Il problema delle maschere non è indossarle a carnevale ma tutto l’anno… e non è un problema dei bambini ma degli adulti.

Quando la maschera è indossata per troppo tempo non vuole più staccarsi dal volto…

Nel mondo in cui conta più l’apparire dell’essere, anche noi possiamo cadere nella trappola della visibilità, di tradire la nostra identità, la nostra unicità per apparire come ci vorrebbe il mondo.

Ma non c’è bellezza più vera del nostro volto, dell’essere così come siamo, fragili ma autentici…

Lo si capisce quando ci si innamora… all’inizio per non deludere l’altro, ci nascondiamo dietro maschere di perfezione, ma quando poi ci si inizia ad amare sul serio, cadono tutte le maschere e ci si accoglie così come si è veramente, fragili ma autentici. L’amore maturo è dire amo tutto di te, anche i tuoi difetti, perché senza di quelli saresti un altro.

Il tempo di Quaresima che inizia domani, ci aiuta a togliere le maschere inutili, e a riconoscere nel proprio volto la bellezza infinita della firma di Dio, a riconoscere nella nostra vita l’essenziale e scartare il superfluo.

Allegria non andare via!

happiness

Oggi è l’ultimo giorno di carnevale… da domani inizia la Quaresima…

Questo non vuol dire che finite le feste…finisce l’allegria!

La Quaresima ci prepara alla festa più bella! La Pasqua!

Una festa che non lascia il vuoto…

Lo dico sempre ai miei giovani… che organizzano feste per divertirsi… e poi scopro che lasciano dentro una tristezza… un vuoto… C’è chi nonostante tantissimi invitati si sente solo, chi cerca nell’esagerazione la felicità (se così si può chiamare), chi cerca di piacere agli altri senza essere se stesso…

Quando alla mattina ti senti uno zombie, stanco, deluso, triste… capisci che la vera Festa è altro.

Che non c’è bisogno di esagerare, perché la vita se la si apprezza così com’è, è già di per sé un dono esagerato! Che ci chiede di essere esagerati solo nell’Amare!

Cloud dei tag

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: