spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Articoli con tag ‘Maria’

Stella Maris


È detta Stella del mare e la denominazione ben si addice alla Vergine Madre. Ella con la massima convenienza è paragonata ad una stella; perché come la stella sprigiona il suo raggio senza corrompersi, così la Vergine partorisce il Figlio senza lesione della propria integrità.

(San Bernardo di Chiaravalle)

Annunci

Sposalizio della Beata Vergine Maria e San Giuseppe


Preghiera ai Santi Sposi Maria e Giuseppe

Come Dio Padre,
nella Sua infinita Sapienza e immenso Amore,
affidò qui in terra il Suo Unigenito Figlio Gesù Cristo
a Te, Maria Santissima, e a te, San Giuseppe,
sposi della Santa Famiglia di Nazareth,
così noi, divenuti per il Battesimo figli di Dio,
con umile fede ci affidiamo e consacriamo a Voi.
Abbiate per noi, per i nostri figli, per le nostre famiglie,
le stesse premure e tenerezze avute per Gesù.
Aiutateci a conoscere, amare e servire Gesù
come voi l’avete conosciuto, amato e servito.
Otteneteci di amarVi con lo stesso amore
con il quale Gesù Vi ha amato qui in terra.
Proteggete le nostre persone,
difendeteci da ogni pericolo e da ogni male.
Accrescete la nostra fede,
custoditeci nella fedeltà alla nostra vocazione
e alla nostra missione: fateci santi.
Al termine di questa vita, accoglieteci con voi in cielo,
dove già regnate con Cristo nella Gloria eterna.

Madre di Speranza


Ci avviciniamo al Tempo d’Avvento, ci lasciamo prendere per mano da Maria…

O Maria, tu sei benedetta tra le donne
e piena di ricchezza,
Vergine pura e madre.
«Nube» di misericordia, che porta le speranze
di tutto il mondo.
Per te alla terra desolata fu donata la pace.
«Nave» di ricchezza per mezzo della quale
il tesoro del padre
fu inviato sulla terra ai miseri e li arricchì.
«Campo» che hai dato la messe
senza il lavoro dell’ aratro;
e questa messe ha saziato la fame
del mondo intero.

(Giacomo di Serugh)

Dire sì


Come un covone afferrato al centro si prolunga verso le sue estremità, così la vita di Maria è concentrata intorno al suo «sì», che le conferisce senso e forma, e da qui si dispiega sia a ritroso che in avanti. Questo solo episodio unificante è nel contempo lo stesso che accompagna ogni momento della sua esistenza, illumina ogni svolta della sua vita, attribuisce ad ogni situazione il suo particolare significato e dona a lei stessa, in tutte le occasioni e sempre di nuovo, la grazia della comprensione. Il suo «sì» dà pieno senso ad ogni momento, gesto, ad ogni preghiera della Madre del Signore. È questa infatti la natura di un «sì»: lega chi lo pronuncia, ma gli concede ad un tempo piena libertà di realizzazione. Costui permea il «sì» con la sua personalità che esercita una propria influenza e determina tendenze legate al singolo che contemporaneamente, però, viene plasmato, liberato e realizzato mediante il suo stesso «sì». Ogni libertà si sviluppa con la dedizione e la rinuncia ad essere privi di vincoli, e in un legame proprio questa libertà risulta quanto mai proficua.

(Adrienne von Speyr)

Aiutaci Maria a dire di sì al Signore, per dare senso pieno alla nostra vita.

Dona Speranza

Io desidero che la tua icona, Madre di Dio, si rifletta continuamente nello specchio dell’anima e la conservi pura fino alla fine dei secoli. Rialzi coloro che sono curvi verso terra e doni la speranza a coloro che considerano e imitano l’eterno modello della bellezza.  (Dionigi l’Aereopagita)

Rialza chi è curvo a causa della durezza della vita, Madre del cielo perché chi incrocia il tuo sguardo possa riempire il suo cuore di Speranza per una vita migliore.

Santa Maria Assunta


Assunzione della Beata Vergine Maria

La fede nell’assunzione di Maria non è un’esaltazione, con immagini impossibili, di un corpo glorioso che non sappiamo dove collocare: tutto è nel mistero di Dio, in cui non entriamo perché egli è al di là del velo del santuario che non si aprirà ai nostri occhi se non quando esso si squarcerà. Quel che conta, invece, è poter vivere nel mondo una storia che ripeta le meraviglie che Maria qui canta e che sono meraviglie di salvezza nel tempo. (Ernesto Balducci)

Annunciazione straordinaria


Oggi la Chiesa (in modo straordinario… perchè il 25 marzo quest’anno cadeva nella Settimana Santa) fa memoria dell’Annunciazione del Signore.

Straordinaria per due motivi, uno per la data non ordinaria e uno per il messaggio straordinario di un Dio che si fa uomo, per colmare quella distanza tra cielo e terra. Per farci fare esperienza concreta della sua Misericordia.

Voglio anche pregare Maria, donna straordinaria, che ha saputo dire di sì al progetto straordinario di diventare la mamma di Gesù e la mamma di tutti noi.

O Maria, Donna del sì,
da tutte le strade del mondo veniamo verso di te
portando nel cuore
la nostalgia viva di un volto:
un volto di Madre! Tu sei la Madre!
Il tuo sì umile, coraggioso e docile
ha dato una Casa all’Eterno
e l’ha reso nostro fratello:
Dio con noi, l’Emmanuele… per sempre.
Tu sei la Madre!
Fa’ nascere dentro di noi
il cuore sereno di un bimbo che tende con fiducia
la mano al suo Dio,
per sentire l’abbraccio che spegne ogni paura
con una benefica inondazione di pace. O Maria, insegnaci il tuo sì.

(Card. Angelo Comastri)

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: