spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Articoli con tag ‘male’

Il male non vince mai


Il male trionfa spesso, ma non vince mai.
(Joseph Roux)

Alcune volte vedere trionfare il male, ci lascia tristi e vuoti, ma il buio non riuscirà mai a vincere la luce!

Basta infatti una piccola luce, per sconfiggere anche il buio più profondo!

Il male trionfa perché ha tanti cavalieri, tu da che parte stai?

Annunci

VII Domenica del Tempo Ordinario (A)

6083
Il male si alimenta col male

Dal Vangelo di oggi (Mt 5,38-48)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Avete inteso che fu detto: “Occhio per occhio e dente per dente”. Ma io vi dico di non opporvi al malvagio; anzi, se uno ti dà uno schiaffo sulla guancia destra, tu pórgigli anche l’altra, e a chi vuole portarti in tribunale e toglierti la tunica, tu lascia anche il mantello. E se uno ti costringerà ad accompagnarlo per un miglio, tu con lui fanne due. Da’ a chi ti chiede, e a chi desidera da te un prestito non voltare le spalle.
Avete inteso che fu detto: “Amerai il tuo prossimo e odierai il tuo nemico”. Ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per quelli che vi perseguitano, affinché siate figli del Padre vostro che è nei cieli; egli fa sorgere il suo sole sui cattivi e sui buoni, e fa piovere sui giusti e sugli ingiusti. Infatti, se amate quelli che vi amano, quale ricompensa ne avete? Non fanno così anche i pubblicani? E se date il saluto soltanto ai vostri fratelli, che cosa fate di straordinario? Non fanno così anche i pagani? Voi, dunque, siate perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste».

Il male ha come obbiettivo di generare altro male.

Quali sono gli atteggiamenti che alimentano un male che spesso non ci appartiene?

Sicuramente l’odio e la vendetta, oppure farsi giustizia da soli…

Poche settimane fa un uomo ha ucciso un ragazzo per vendicarsi della moglie che da lui era stata investita mortalmente.

Nel cuore di quell’uomo, un uomo buono, non un pregiudicato, o una persona abituata al male, nel suo cuore si è fatta spazio la rabbia, la sete di vendetta.

Oggi Gesù ci chiede di fare attenzione, perché spesso la vendetta, la rabbia e l’odio sono proprio i carburanti del male.

Quando il male non trova la risposta di un altro male, si indebolisce… lo sanno bene quelle persone che hanno deciso di migliorare il mondo con il metodo della “non-violenza”: Gandhi, Rosa Parks, Martin Luther King..e tanti altri.

Oggi Gesù fa di tutto per insegnarci a mettere il bastone tra le ruote alla corsa del male… il primo passo è proprio quello di non rispondere al male con altro male!

Dove c’è il male, piantaci il bene


La giustizia consiste nella relazione d’amore con Dio
e nell’ascoltarlo. Giustizia è riportare tutte le cose al loro senso,
liberandole dalla schiavitù della corruzione.

Dove c’è il male piantaci il bene.

(Don Oreste Benzi)

Dacci la forza e il coraggio di non arrenderci al male… aiutaci a seminare il bene per sconfiggere insieme a Te il male che opprime la nostra Terra, tuo meraviglioso dono.

Far morire il male di fame


Aumentando il bene per gli altri, tutti i nostri mali muoiono di fame.
(Romano Battaglia)

Chi nutre il bene, mette a dieta il male, lo rende debole e facile da sconfiggere.

Il Male, eterno secondo

Dal Vangelo di oggi (Mc 1,21-28):
In quel tempo, Gesù, entrato di sabato nella sinagoga, [a Cafarnao,] insegnava. Ed erano stupìti del suo insegnamento: egli infatti insegnava loro come uno che ha autorità, e non come gli scribi. Ed ecco, nella loro sinagoga vi era un uomo posseduto da uno spirito impuro e cominciò a gridare, dicendo: «Che vuoi da noi, Gesù Nazareno? Sei venuto a rovinarci? Io so chi tu sei: il santo di Dio!». E Gesù gli ordinò severamente: «Taci! Esci da lui!». E lo spirito impuro, straziandolo e gridando forte, uscì da lui. Tutti furono presi da timore, tanto che si chiedevano a vicenda: «Che è mai questo? Un insegnamento nuovo, dato con autorità. Comanda persino agli spiriti impuri e gli obbediscono!». La sua fama si diffuse subito dovunque, in tutta la regione della Galilea.


Sei venuto a rovinarci?

Il Male conosce bene qual è il suo grande limite, sa quel’è il suo tendine d’Achille. Il Male sa che rispetto al bene è sempre dietro, eterno secondo. Con l’arrivo di Gesù, dovrà impegnarsi di più, perché tutte le catene che rendono prigioniero l’uomo sono state spezzate e sempre Gesù potrà spezzarle.
Nonostante qualche battaglia la vinca ancora, la rovina del Male è annunciata, tu da che parte vuoi stare?

Cercate il bene

Dal libro del profeta Amos

Cercate il bene e non il male,
se volete vivere,
e solo così il Signore, Dio degli eserciti,
sarà con voi, come voi dite.
Odiate il male e amate il bene
e ristabilite nei tribunali il diritto;
forse il Signore, Dio degli eserciti,
avrà pietà del resto di Giuseppe.
«Io detesto, respingo le vostre feste solenni
e non gradisco le vostre riunioni sacre;
anche se voi mi offrite olocausti,
io non gradisco le vostre offerte,
e le vittime grasse come pacificazione
io non le guardo.
Lontano da me il frastuono dei vostri canti:
il suono delle vostre arpe non posso sentirlo!
Piuttosto come le acque scorra il diritto
e la giustizia come un torrente perenne».

Non serve a niente imbiancare la facciata di casa tua per renderla più bella, se quella casa poi non è una casa accogliente.
Non si può cantare l’amore del Signore e rifiutare l’amore al prossimo.

Disperdere

Chi non è con me è contro di me, e chi non raccoglie con me, disperde. (Lc 11,23)

Chi sta dalla parte del bene, costruisce. Chi sta dalla parte del male distrugge.