spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Articoli con tag ‘Il Piccolo Principe’

Le Petit Prince


Il 6 aprile del 1943, 75 anni fa, viene pubblicato uno dei libri più belli di sempre: “Il Piccolo Principe”.

Gli uomini non hanno più tempo per conoscere nulla. Comprano dai mercati le cose già fatte. Ma siccome non esistono mercati di amici, gli uomini non hanno più amici.

(Il Piccolo Principe)

Gli amici non si comprano, ma si guadagnano donando loro il proprio tempo, tutto l’ascolto possibile e l’amore più sincero.

Annunci

Il Piccolo Principe


Il 6 aprile del 1943 viene pubblicato uno dei libri più belli di sempre: “Il Piccolo Principe”.

Se volete fare un bel regalo ai vostri figli e ai vostri nipoti, per Pasqua regalate loro questo meraviglioso libro.

Amare è donare tutto se stesso senza nulla chiedere amare è non dire mai… mi devi.
(Il Piccolo Principe)

Amare è dire sempre: desidero donarti…

Uscire dalla tana


Conoscerò un rumore di passi che sarà diverso da tutti gli altri. Gli altri passi mi faranno nascondere sotto terra. Il tuo, mi farà uscire dalla tana, come una musica.

(Piccolo Principe)

Quali sono i passi che ti fanno uscire dalla sicurezza della tana…per affrontare lo stupore della vita?

Non siamo solo numeri


Il 6 Aprile 1943 veniva pubblicato il libro di Antoine de Saint-Exupéry: “Il Piccolo Principe”, un libro che ha davvero emozionato tanti cuori e che ha fatto riflettere in molti sul senso della vita.

Agli adulti piacciono i numeri. Quando raccontate loro di un nuovo amico, non vi chiedono mai le cose importanti. Non vi dicono: «Com’è il suono della sua voce? Quali sono i suoi giochi preferiti? Fa collezione di farfalle?» Le loro domande sono: «Quanti anni ha? Quanti fratelli? Quanto pesa? Quanto guadagna suo padre?» Solo allora pensano di conoscerlo.
(Antoine de Saint-Exupéry – Il Piccolo Principe)

Non è la quantità di persone che ti sta intorno che ti rende felice bensì la qualità.

Se ti chiedono quanti amici hai, non rispondere con un numero… dì loro: “abbastanza per rendere il mio cuore vivo per ognuno di loro.”

La nostalgia di un amore vero

Se vuoi costruire una nave non devi per prima cosa affaticarti a chiamare la gente a raccogliere la legna e a preparare gli attrezzi; non distribuire i compiti, non organizzare il lavoro.
Ma invece prima risveglia negli uomini la nostalgia del mare lontano e sconfinato.
Appena si sarà risvegliata in loro questa sete si metteranno subito al lavoro per costruire la nave.

(Antoine de Saint-Exupéry, Il Piccolo Principe)

Per costruire il Regno, dobbiamo mettere nel cuore delle persone, la nostalgia di un amore infinito… di un amore che non tradisce, che non possiede che non imprigiona.

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: