spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Articoli con tag ‘halloween’

Il Diavolo veste Prada?


Ogni anno la vigilia della festa dei santi, mi dà occasione per entrare nel dibattito “halloween sì o halloween no?”

Qualcuno pensa che halloween sia la festa del diavolo… per me non è così… perché il diavolo è molto più furbo… non si accontenta di una festa per entrare nella vita dell’uomo e strapparlo dalle mani di Dio.

Se deve scegliere una maschera… non ne sceglie una che fa paura… e non la indossa solo una sera… possiamo dire che il diavolo veste Prada… cioè si presenta bene, si veste bene. Non è un fantasma o uno zombi.

Il diavolo cerca di venderci una felicità a basso prezzo. Molti ci cascano e si accorgono in fretta che la felicità acquistata a basso prezzo dura davvero poco e lascia un vuoto dentro che rende tristi e infelici.

Il diavolo però non ha ingannato i Santi che si sono invece lasciati sedurre dal fascino di Cristo, e hanno capito che la vera felicità non si compra, ma arriva quando decidiamo di donare la nostra vita!

Questa sera tanti bambini verranno vestiti nei modi più strani a suonare in parrocchia per un dolcetto, che non farò mancare loro. E aprendo la porta mostrerò loro una vestina bianca… quella del loro battesimo, il più bel vestito che abbiano mai indossato.

Sei diventato nuova creatura,
e ti sei rivestito di Cristo.
Questa veste bianca
sia segno della tua nuova dignità:
aiutato dalle parole e dall’esempio dei tuoi cari,
portala senza macchia per la vita eterna.

(Dal Rito del Battesimo, consegna della veste bianca)

Ricevete la luce di Cristo.
A voi, genitori, e a voi, padrino e madrina,
è affidato questo segno pasquale,
fiamma che sempre dovete alimentare.
Abbiate cura che il vostro bambino, illuminato da Cristo,
viva sempre come figlio della luce;
e perseverando nella fede,
vada incontro al Signore che viene,
con tutti i santi, nel regno dei cieli.

(Dal Rito del Battesimo, consegna del cero acceso)

Halloween: una questione di cuore


Don stasera facciamo la festa di Halloween…
E cos’è?
La festa dei mostri e delle streghe…
Ah bene e tu da cosa ti vesti? Io da scheletro…
Lo sai che gli scheletri sono senza il cuore? Però potresti essere uno scheletro speciale, uno scheletro col cuore che ne dici? Grande Don! Idea bellissima lo faccio cucire dalla nonna… ti prometto che non farò casino… andiamo in giro solo per chiedere caramelle… veniamo anche da te! Come l’anno scorso…

Ok non fate tardi che domani vi aspetto! C’è una festa bellissima… la festa dei Santi, vieni a Messa vero?

Non mancherò Don, e porterò anche il cuore.

 

Non mi spaventa chi si veste da scheletro una notte, mi spaventa chi vive da scheletro… senza un cuore che sappia amare, senza occhi che sappiano osservare e orecchie che sappiano ascoltare.
Halloween senza cuore parla di tenebra ed esagerazione, ma col cuore può diventare occasione di luce.

Come ogni anno ripropongo anche la storia della Signora Pina… perchè mi piace tanto. E perché è una questione di cuore!

Aglioween

La Signora Pina, lo sa che il 31 ottobre deve lavorare tutto il giorno, per confezionare i dolcetti che la sera distribuisce a tutti i bambini che suoneranno al suo campanello, non vede l’ora di vedere i loro sorrisi, di ricevere i loro bacini. La Signora Pina non ha paura dei vampiri, perché la sua cucina è ricca di aglio, “purifica tutto” mi dice sempre, e quando viene a confessarsi, un po’ di penitenza la faccio anch’io, ma sinceramente la faccio volentieri. La Signora Pina ha quasi novant’anni, è da sola e dice che la sera di Agliouin (non c’è modo di dirlo diversamente), lei è contenta perché può festeggiare la festa di tutti i santi felice, di aver reso più dolce la vita di quei bimbi che bussano alla sua porta.

Quant’è bella la semplicità…

Agliouin dai gusto alla tua vita…

Fai come la Signora Pina, apri la porta, condividi quello che hai e la vita ti sorriderà.

Gallowin

Don sei pro o contro alla festa di Halloween?

Un ragazzo l’altro giorno mi ha fatto questa domanda…

E io ho detto sono a favore del buon senso e contro l’esagerazione!

Mi piace vedere le occasioni buone di una festa che ormai coinvolge molte persone, anche bambini e famiglie, e sono contro invece a coloro che colgono l’occasione per tirare fuori il peggio!
Ecco la vera differenza… tirare fuori il meglio oppure tirare fuori il peggio.

Conosco persone anziane, da sole che la sera di halloween sono contente, perché alla loro porta molti bambini bussano per un dolcetto e ricambiano con un sorriso…

Qualcuno dice che sia la festa del diavolo… purtroppo il diavolo non si accontenta di un giorno solo per fare festa, anzi lui festeggia tutte le volte che il male trionfa sul bene. E purtroppo questo accade tutti i giorni, quando per pigrizia, debolezza, egoismo o cattiveria abbandoniamo la via del bene per intraprendere quella del male.

Spero allora che Halloween, possa diventare Gallowin… la vittoria del Gallo. Cioè il risveglio delle coscienze!

Nelle occasioni che la vita mi propone do il meglio di me?

Se poi parliamo di festeggiare, questa sera mi preparo per una festa meravigliosa! La festa dei Santi!

L’immagine che ho scelto per questo post si intitola “la notte” un dipinto di Battista Dossi. Il quadro è popolato da esseri spaventosi, che potrebbero rappresentare le nostre paure, le nostre tenebre. Il gallo statuario dalla cui schiena giunge la luce del mattino, sta ad indicare la vittoria della luce sulla paura della notte e delle tenebre.

Anche i Santi sono portatori di luce. Che bello sapere che la vita della Chiesa è illuminata da queste figure bellissime di persone che hanno davvero vissuto la bellezza del Vangelo!

Come ogni anno ripropongo anche la storia della Signora Pina… perchè mi piace tanto.

Aglioween

La Signora Pina, lo sa che il 31 ottobre deve lavorare tutto il giorno, per confezionare i dolcetti che la sera distribuisce a tutti i bambini che suoneranno al suo campanello, non vede l’ora di vedere i loro sorrisi, di ricevere i loro bacini. La Signora Pina non ha paura dei vampiri, perché la sua cucina è ricca di aglio, “purifica tutto” mi dice sempre, e quando viene a confessarsi, un po’ di penitenza la faccio anch’io, ma sinceramente la faccio volentieri. La Signora Pina ha quasi novant’anni, è da sola e dice che la sera di Agliouin (non c’è modo di dirlo diversamente), lei è contenta perché può festeggiare la festa di tutti i santi felice, di aver reso più dolce la vita di quei bimbi che bussano alla sua porta.
Quant’è bella la semplicità… agliouin dai gusto alla tua vita…fai come la Signora Pina, apri la porta, condividi quello che hai e la vita ti sorriderà.

Zucca vuota

Halloween o festa dei Santi ?

Qualcuno (secondo me esagera un pochino) vede la festa di halloween come terreno buono per il Male.

Qualcun altro vede la festa di halloween come un’ occasione per evadere e sballarsi…

Qualcuno invece vede halloween, come un occasione buona per le relazioni con i propri paesani.
Condivido con voi un post che ho scritto due anni fa su questo tema:

Aglioween
La Signora Pina, lo sa che il 31 ottobre deve lavorare tutto il giorno, per confezionare i dolcetti che la sera distribuisce a tutti i bambini che suoneranno al suo campanello, non vede l’ora di vedere i loro sorrisi, di ricevere i loro bacini. La Signora Pina non ha paura dei vampiri, perché la sua cucina è ricca di aglio, “purifica tutto” mi dice sempre, e quando viene a confessarsi, un po’ di penitenza la faccio anch’io, ma sinceramente la faccio volentieri. La Signora Pina ha quasi novant’anni, è da sola e dice che la sera di Agliouin (non c’è modo di dirlo diversamente), lei è contenta perché può festeggiare la festa di tutti i santi felice, di aver reso più dolce la vita di quei bimbi che bussano alla sua porta.
Quant’è bella la semplicità… agliouin dai gusto alla tua vita…fai come la Signora Pina, apri la porta, condividi quello che hai e la vita ti sorriderà.

Qualcuno invece approfitta di halloween, per fare affari (come a carnevale, a Natale…) (in tempo di crisi una boccata d’ossigeno farà poi così male?)

Io non mi preoccupo di chi ad halloween si veste da strega o da zombie, Il problema non è vestirsi da zombie ad halloween, ma essere uno zombie tutto l’anno… morti che camminano.

Il Diavolo purtroppo non è una zucca vuota, è molto intelligente e sa bene come tenerci lontano da Gesù. E non si accontenta di un giorno solo! Ogni istante cerca di allontanarci da Gesù e soprattutto nel momento in cui più ne abbiamo bisogno…

Allora anche noi non dobbiamo avere la zucca vuota, una testa che si può riempire di ogni suggestione!

I pensieri maligni entrano solo se facciamo loro spazio… Se invece nella nostra testa ci sono progetti di bene e nel nostro cuore coltiviamo sogni, non dobbiamo temere niente…

Personalmente stasera ringrazierò il Signore per il dono grande dei Santi, invocherò i Santi a cui sono più legato, e se qualche bambino verrà a suonare il campanello, non gli farò mancare un dolcetto e un invito ad una festa più grande: La Messa!

Domani ancor più mi impegnerò a celebrare la Santa Messa come una vera e grande festa! Una festa che non parla di zombie e streghe, ma di uomini vivi! Che hanno saputo amare! Una festa a cui ci invita l’uomo vivo per eccellenza: Gesù! Che ci ha preparato un banchetto che ci parla del suo Amore per noi.

Cloud dei tag

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: