spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Articoli con tag ‘Enzo Bianchi’

Un luogo d’amore

Non la croce ha dato gloria a Gesù ma è Gesù che l’ha resa gloriosa
facendo di un luogo di infamia un luogo di amore.

(Enzo Bianchi)

Se vuoi vivere la vita


Se vuoi vivere la vita
stupisciti dell’esistenza in se,
dedicati all’ascolto, alle relazioni
cerca di trovar tempo
per contemplare e sognare.

(Enzo Bianchi)

Se vuoi vivere la vita, non aspettare che succeda qualcosa di straordinario, inizia da subito, perché di straordinario ci sei già tu!

Sete d’amore


Tutti siamo assetati, e nella nostra sete di acqua dobbiamo saper leggere anche la sete per la vita e soprattutto – lo ripeto – la sete di amore: abbiamo bisogno di amore, di riceverlo e di darlo, perché se non c’è l’amore la nostra vita non trova senso e quindi in noi regna la morte…

( Enzo Bianchi )

Un cuore senza amore è un cuore disidratato, vicino alla morte.

Non ti lasciamo più andare via


Dal Vangelo di oggi (Mt 28,8-15)

In quel tempo, abbandonato in fretta il sepolcro con timore e gioia grande, le donne corsero a dare l’annuncio ai suoi discepoli. Ed ecco, Gesù venne loro incontro e disse: «Salute a voi!». Ed esse si avvicinarono, gli abbracciarono i piedi e lo adorarono. Allora Gesù disse loro: «Non temete; andate ad annunciare ai miei fratelli che vadano in Galilea: là mi vedranno». Mentre esse erano in cammino, ecco, alcune guardie giunsero in città e annunciarono ai capi dei sacerdoti tutto quanto era accaduto. Questi allora si riunirono con gli anziani e, dopo essersi consultati, diedero una buona somma di denaro ai soldati, dicendo: «Dite così: “I suoi discepoli sono venuti di notte e l’hanno rubato, mentre noi dormivamo”. E se mai la cosa venisse all’orecchio del governatore, noi lo persuaderemo e vi libereremo da ogni preoccupazione». Quelli presero il denaro e fecero secondo le istruzioni ricevute. Così questo racconto si è divulgato fra i Giudei fino a oggi.

Amare Gesù è amare la resurrezione, credere Gesù è credere la resurrezione, sperare Gesù è sperare la resurrezione. La resurrezione è solo questione di accoglienza di una parola, accoglienza che avviene nell’amore. Potremmo dire che la resurrezione è solo una questione di amore: non risponde a nessun processo, neanche al processo esegetico, intellettuale di interpretazione delle Scritture.

(Enzo Bianchi)

E gli abbracciarono i piedi…

Questo è un gesto d’amore, ritrovare qualcuno che si era perso… e abbracciarlo talmente tanto da non volerlo più fare scappare. Bloccargli i piedi…dirgli adesso che sei qui rimani con noi.
Gesù però vuole che il nostro essere con Lui, sia essere con Lui per gli altri! Ecco allora il comando: andate ad annunciare!

Cristo è Risorto! Allelluia Alleuia Alleluia!

Il credente


Il credente non è l’uomo convinto da un ragionamento, ma vinto da una Presenza.

(Enzo Bianchi)

Il mio ragionamento è che devo lasciarti spazio nel mio limite, per accogliere il Tuo infinito.
So che non potrò mai arrivare a Te, ma so anche che Tu puoi arrivare a me!

Occasione di felicità


Le beatitudini radicano saldamente nel presente coloro che le ascoltano, aprendoli nel contempo ad un futuro di speranza, vengono cioè indirizzate a persone che sono in condizioni umane di prova, di difficoltà, di contraddizione vissuta: è in tale stato che essi scoprono di essere destinatari di un’azione di Dio, la quale è già oggi occasione di felicità. (Enzo Bianchi)

Nel momento più tremendo della mia infelicità, Gesù si fa presente con l’occasione ghiotta di una felicità non solo apparente, il rapporto con lui, che mi apre ad un futuro felice nel rapporto con gli altri.
Gesù bussa ogni giorno ai cuori infelici.

In-segna

Gesù, la nostra beatitudine, ci in-segna un cammino di felicità, apre tutti i giorni davanti a noi le vie della felicità cui anela ogni essere umano. (Enzo Bianchi)

Quale strada ha preparato per te?

Anche nella foresta più fitta, nel caos di una metropoli, c’è sempre una strada buona da percorrere, una strada ricca di incontri, una strada che non porta in un luogo, una strada che porta ai fratelli.

Cloud dei tag

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: