spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Articoli con tag ‘Dio’

Dio mi Ama?


Lo sa come si fa a riconoscere se qualcuno ti ama? Ti ama veramente, dico? Non ci ho mai pensato. Io si. E ha trovato una risposta? Credo che sia una cosa che ha a che vedere con l’aspettare. Se è in grado di aspettarti, ti ama.”
(A.Baricco, Questa storia)

Il tempo d’Avvento è tempo d’attesa…

Davvero attendo che Gesù cambi la mia vita? Sento il desiderio nel cuore della sua presenza?

Non importa, se ti senti distante, se fai fatica anche solo a fare un passo verso Gesù…lui ti Ama e quindi ti aspetta, ma sappi che non vede l’ora di stare un po’ con te, di parlare al tuo cuore, di nutrirti con il suo amore.

Il sorriso apre alla gioia


Quando, per giorni e settimane, la mamma parla e sorride al suo figlio neonato, arriva il giorno in cui il bambino risponde alla madre con il primo sorriso. Questo giorno dovrebbe essere festeggiato come un salto di qualità della relazione tra il figlio e la madre. Questo è ciò che Dio fa con l’uomo, con noi. È sempre lui che prende l’iniziativa e ci sorride nel suo amore. Dio non si stanca se noi rimaniamo a lungo indifferenti, ma forse un giorno, toccati dalla sua grazia, rispondiamo anche noi con il primo sorriso. Così la gioia di Dio si compie.

(Hans Urs von Balthasar)

Un sorriso apre sempre alla gioia.

Il credente


Il credente non è l’uomo convinto da un ragionamento, ma vinto da una Presenza.

(Enzo Bianchi)

Il mio ragionamento è che devo lasciarti spazio nel mio limite, per accogliere il Tuo infinito.
So che non potrò mai arrivare a Te, ma so anche che Tu puoi arrivare a me!

L’opera delle Tue mani


Ti ringrazio, o mio Creatore e Signore, di tutte le gioie che mi hai fatto gustare nell’estasi in cui mi ha rapito la contemplazione delle opere delle tue mani.
Keplero (astronomo, 1571 – 1630)

Più scopri il mondo più intuisci la grandezza di Colui che l’ha creato.

Il sole scalda anche chi non lo vede


Per il fatto che i ciechi non vedono, non si può concludere che la luce del sole non brilla. Giustamente perciò essi attribuiscono la loro oscurità a se stessi e ai loro occhi.
(Teofilo di Antiochia)

Anche se non lo vedono i ciechi credono che esista il sole, perché sentono il suo calore sulla loro pelle.

Così è per i cristiani, Dio esiste anche se non si vede, ma l’anima attenta percepisce il calore della sua presenza, del suo amore…

Un cuore firmato


L’Onnipotente scrive con il suo dito nei vostri cuori non solo l’amore, ma anche la conoscenza della sua santa legge. Dimostrate con le opere ciò che amate e ciò che conoscete.
(San Bruno di Colonia)

Solitamente la firma svela l’identità.

Il nostro cuore ci ricorda che siamo di Dio.

Dio si aspetta qualcosa da te


Anche oggi un pensiero di Papa Francesco preso dal discorso fatto alla veglia sabato sera al Campus Misericordiae.

Questo è il segreto, cari amici, che tutti siamo chiamati a sperimentare. Dio aspetta qualcosa da te. Avete capito? Dio aspetta qualcosa da te, Dio vuole qualcosa da te, Dio aspetta te. Dio viene a rompere le nostre chiusure, viene ad aprire le porte delle nostre vite, delle nostre visioni, dei nostri sguardi. Dio viene ad aprire tutto ciò che ti chiude. Ti sta invitando a sognare, vuole farti vedere che il mondo con te può essere diverso. E’ così: se tu non ci metti il meglio di te, il mondo non sarà diverso. E’ una sfida.

Dobbiamo accogliere questa sfida, dobbiamo iniziare a capire che con Dio, l’impossibile diventa possibile.

Il mondo può cambiare, perché io posso cambiare!