spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Articoli con tag ‘Dietrich Bonhoeffer’

È ricco chi impara a dire grazie


Nella vita ordinaria noi raramente ci rendiamo conto che riceviamo molto di più di ciò che diamo, e che è solo con la gratitudine che la vita si arricchisce.

(Dietrich Bonhoeffer)

Ogni grazie ci aiuta a prendere coscienza di quanti doni riceviamo nella nostra vita.

Annunci

Il dono più prezioso


Colui che stima il suo tempo troppo prezioso per poterlo perdere ad ascoltare gli altri, in realtà non avrà mai tempo né per Dio né per il prossimo; ne avrà soltanto per se stesso e per le proprie idee.
(Dietrich Bonhoeffer)

Il dono più prezioso che possiamo fare alle persone è ascoltarle…
A volte per ascoltare davvero le persone, le orecchie centrano poco.

Dio arriva dove l’uomo si ferma


Dio non si vergogna della bassezza dell’uomo, vi entra dentro (…) Dio è vicino alla bassezza, ama ciò che è perduto, ciò che non è considerato, l’insignificante, ciò che è emarginato, debole e affranto; dove gli uomini dicono “perduto”, lì egli dice “salvato”; dove gli uomini dicono “no”, lì egli dice “sì”.Dove gli uomini distolgono con indifferenza o altezzosamente il loro sguardo, lì egli posa il suo sguardo pieno di amore ardente e incomparabile. Dove gli uomini dicono “spregevole”, lì Dio esclama “beato”.Dove nella nostra vita siamo finiti in una situazione in cui possiamo solo vergognarci davanti a noi stessi e davanti a Dio, dove pensiamo che anche Dio dovrebbe adesso vergognarsi di noi, dove ci sentiamo lontani da Dio come mai nella vita, proprio lì Dio ci è vicino come mai lo era stato prima.Lì egli vuole irrompere nella nostra vita, lì ci fa sentire il suo approssimarsi, affinché comprendiamo il miracolo del suo amore, della sua vicinanza e della sua grazia.
(Dietrich Bonhoeffer)

Possiamo scegliere il posto più lontano, allontanandoci da Dio, ma Lui troverà sempre il posto più vicino per starci accanto.

Attendere è un’arte


Celebrare l’Avvento, significa saper attendere, e l’attendere è un’arte che, il nostro tempo impaziente, ha dimenticato. Il nostro tempo vorrebbe cogliere il frutto appena il germoglio è piantato; così, gli occhi avidi, sono ingannati in continuazione, perché il frutto, all’apparenza così bello, al suo interno è ancora aspro, e, mani impietose, gettano via, ciò che le ha deluse. Chi non conosce l’aspra beatitudine dell’attesa, che è mancanza di ciò che si spera, non sperimenterà mai, nella sua interezza, la benedizione dell’adempimento.
(Dietrich Bonhoeffer)

Quando preparo la stufa, cerco con pazienza di mettere bene ogni pezzettino di legna, prima pulisco bene tutto, qualche foglio di giornale da accendere con l’aiuto di un cerino, dopo pochi attimi una bella fiamma inizia a fare luce…e mi godo quel caldo avvolgente che solo la legna ti sa dare.

Succede alle volte che per la fretta non prepari bene il tutto, e poi quanta fatica si fa per accendere la stufa…

Anche per vivere bene il Natale, bisogna prepararsi bene… avere pazienza, accendere il desiderio di poter accogliere Gesù, per godere poi del calore del suo avvolgente amore.

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: