spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Articoli con tag ‘carità’

L’Amore è sempre concreto

La mano al lavoro, il cuore a Dio

(Santa Maria Giuseppa Rossello)

L’amore vero nasce dal cuore e finisce nelle mani… non esiste amore vero senza concretezza.

Il nostro cuore non può appartenere a Dio se le nostre mani non appartengono al prossimo.

Annunci

Papa Giovanni Paolo I

Il 26 Agosto del 1978 viene eletto Papa il card. Albino Luciani (Papa Giovanni Paolo I).

Io raccomando sempre non solo le grandi carità, ma le piccole carità.

I cristiani migliori sono quelli che nelle piccole faccende quotidiane ci mettono grande amore.

San Domenico

Più di ogni altro ho studiato il libro della carità, perché insegna tutte le cose.

(San Domenico di Guzman)

L’Amore rende vivo tutto ciò che sai.

La piccola Speranza

La piccola speranza, che ha un aspetto proprio insignificante, pare trotterellare tra le sue grandi sorelle, la fede e la carità, ma in realtà è lei a trascinarle tutte con sé.

(Hans Urs von Balthasar)

La piccola Speranza, rende grandi la Fede e la Carità!

Per me è tantissimo


Dal Vangelo di oggi (Lc 21,1-4)

In quel tempo, Gesù, alzàti gli occhi, vide i ricchi che gettavano le loro offerte nel tesoro del tempio.
Vide anche una vedova povera, che vi gettava due monetine, e disse: «In verità vi dico: questa vedova, così povera, ha gettato più di tutti. Tutti costoro, infatti, hanno gettato come offerta parte del loro superfluo. Ella invece, nella sua miseria, ha gettato tutto quello che aveva per vivere».

Alcune volte ci sembra di fare poco, ci sono alcune persone che mi aiutano per sostenere i poveri.

So di una signora anziana con la pensione minima, che ogni tanto mi da 5 euro per comprare il latte ai poveri e mi dice… “Scusi don Luca lo so che è poco, ma adesso è tutto quello che posso dare”.

Mi commuovo sempre, e gli rispondo “Per me è tantissimo, grazie davvero!”.

San Vincenzo de’ Paoli


La carità quando dimora in un’anima occupa interamente tutte le sue potenze; nessun riposo; è un fuoco che agita continuamente: tiene sempre in esercizio, sempre in moto la persona una volta che ne è infiammata.
(San Vincenzo de’ Paoli)

Donaci Signore quel fuoco dentro, che non ci lascia immobili alle sofferenze dei fratelli più poveri.

E scusaci per tutte le volte che riusciamo ad offrirti solo la nostra tiepidezza…

Condivido con voi questa preghiera di San Vincenzo che recito ogni mattina, dono del mio Don (anche lui la recitava tutti i giorni) che mi custodisce dal cielo:

Signore, fammi buon amico di tutti.
Fa’ che la mia persona ispiri fiducia:
a chi soffre e si lamenta,
a chi cerca luce lontano da Te,
a chi vorrebbe cominciare e non sa come,
a chi vorrebbe confidarsi e non se ne sente capace.

Signore aiutami,
perché non passi accanto a nessuno
con il volto indifferente,
con il cuore chiuso,
con il passo affrettato.

Signore, aiutami ad accorgermi subito:
di quelli che mi stanno accanto,
di quelli che sono preoccupati e disorientati,
di quelli che soffrono senza mostrarlo,
di quelli che si sentono isolati senza volerlo.

Signore, dammi una sensibilità
che sappia andare incontro ai cuori.

Signore, liberami dall’egoismo,
perché Ti possa servire,
perché Ti possa amare,
perché Ti possa ascoltare
in ogni fratello
che mi fai incontrare.

Il bene fra di noi


Le persone povere che assistiamo dimostrano nei nostri confronti una freddezza ed un’indifferenza scoraggiante. Si tratta di nature logorate dal progresso materiale che non offrono più nessun appiglio alla religione, che non hanno più il senso delle cose invisibili, che tendono la mano per avere il pane, mentre le loro orecchie restano quasi sempre “sorde” alla Parola che annunciamo a loro. Si tratta di anime che si guarderanno bene dal contraddire una sola delle nostre parole, ma che non per questo cambieranno le loro azioni. Il bene si fa soprattutto fra di noi. Speriamo di diventare un giorno operai abili e laboriosi; allora faremo una gara fra di noi a chi farà sbocciare più felicità e più virtù intorno.
(Frédéric Antoine Ozanam)

Non è detto che basti aiutare i poveri, per essere buoni cristiani, molte volte nelle associazioni che aiutano i meno fortunati, ci sono tra i volontari, molte mancanze di carità fraterna. Chi vuole stare sul piedistallo del merito, chi non ha tempo di ascoltare, chi non ha mai una parola buona ecc…

Quando aiutiamo i poveri, non dobbiamo impoverirci mancando di carità fra di noi.