spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono


Esserci e nient’altro

Vangelo (Gv 14,15-21)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Se mi amate, osserverete i miei comandamenti; e io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Paràclito perché rimanga con voi per sempre, lo Spirito della verità, che il mondo non può ricevere perché non lo vede e non lo conosce. Voi lo conoscete perché egli rimane presso di voi e sarà in voi. Non vi lascerò orfani: verrò da voi. Ancora un poco e il mondo non mi vedrà più; voi invece mi vedrete, perché io vivo e voi vivrete. In quel giorno voi saprete che io sono nel Padre mio e voi in me e io in voi. Chi accoglie i miei comandamenti e li osserva, questi è colui che mi ama. Chi ama me sarà amato dal Padre mio e anch’io lo amerò e mi manifesterò a lui».

Amare significa rimanere accanto. È l’esperienza che tutti conosciamo… perché chi ama ha solo questo desiderio: essere sempre con l’amato.

Il Signore oggi ci insegna che la prima regola dell’amore è la presenza.

Esserci e nient’altro!

Gesù chiede al Padre di esserci sempre vicini, di mandare il Paraclito (colui che cammina accanto, che ci aiuta).

L’unico modo di sentirlo sempre vicino è quello dell’amore.

È amando e vivendo i suoi insegnamenti che riconosco in pieno il dono della presenza di Dio nella mia vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Cloud dei tag

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: