spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono


Ricordo che per Carnevale, quando eravamo bambini, la nonna (nonna Rosa) ci faceva dei “biscotti”. Era una pasta molto sottile quella che faceva, poi la buttava nell’olio e quella si gonfiava… Ma quando cominciavamo a mangiarla era vuota! E la nonna ci diceva che in dialetto si chiamano bugie, perché sono come le bugie: sembrano grandi, ma non hanno niente dentro, non c’è verità, non c’è sostanza. Gesù ci dice: “State attenti al cattivo lievito dei farisei”. E qual è? È l’ipocrisia: guardatevi dal lievito dei farisei, l’ipocrisia». (Papa Francesco)

Oggi è l’ultimo giorno di Carnevale… maschere concesse perché indossate senza ipocrisia, ma solo così per un po’ di sana allegria e colore, che con il grigiume di questi tempi credo non faccia male.

Da domani però via le maschere, via l’ipocrisia…inizi un cammino sincero di conversione perché non c’è valore più grande di quello che ci ha dato nostro Signore.

Autenticità è quindi sinonimo di bellezza!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: