spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Archivio per 01/12/2018

Iniziare bene il Tempo d’Avvento


La vera tristezza non è quando,
a sera, non sei atteso da nessuno al tuo rientro in casa,
ma quando tu non attendi più nulla dalla vita.
E la solitudine più nera la soffri
non quando trovi il focolare spento,
ma quando non lo vuoi accendere più:
neppure per un eventuale ospite di passaggio.
Quando pensi, insomma, che per te
la musica è finita.
E ormai i giochi siano fatti.
E nessun’anima viva verrà a bussare alla tua porta.
Attendere: ovvero sperimentare il gusto di vivere.
Hanno detto addirittura
che la santità di una persona
si commisura dallo spessore delle sue attese.
Forse è vero.

(Tonino Bello)

Attese…

Il cammino dell’Avvento è un cammino carico di Luce e Speranza!

Alcuni spunti per uscire dalle tenebre dell’abitudine… per accendere il cuore, per aumentare il desiderio di correre incontro al Signore che viene.

– Lasciarsi illuminare dalla Parola, leggere il Vangelo del giorno.
– L’Avvento è tempo di lasciare spazio al Signore, vivere il più possibile l’essenziale e eliminare il superfluo.
– Spendere del tempo per gli altri, il regalo più bello che possiamo fare alle persone che amiamo siamo noi.
– Alla sera prima di addormentarsi un pensiero a Lui.
– Pensare ad un regalo per una persona che non lo riceverà da nessuno.

Signore, metti nel nostro cuore il desiderio di Te, solo così faremo dell’attesa non una situazione di immobilità o di perdita di tempo, ma un correrti incontro sapendo che sarai lì ad aspettarci a braccia aperte perché il dono più grande che ci hai fatto è una relazione vera e sincera con Te!

Annunci

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: