spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono


Nel deserto, alla ricerca dell’essenziale

Dal Vangelo di oggi (Mc 1,12-15)

In quel tempo, lo Spirito sospinse Gesù nel deserto e nel deserto rimase quaranta giorni, tentato da Satana. Stava con le bestie selvatiche e gli angeli lo servivano. Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea, proclamando il vangelo di Dio, e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo».

“Ciò che fa bello il deserto”, disse il piccolo principe,

“è che da qualche parte nasconde un pozzo”.

(Il piccolo principe)

Il cammino quaresimale, non è un cammino che porta alla morte, non si va nel deserto per morire di fame o di sete, ma perché ci venga fame e sete dell’essenziale.
Un cammino alla ricerca di quel pozzo che cela nelle sue profondità l’acqua che salva… non più l’acqua del diluvio, ma l’acqua del Battesimo. Dobbiamo riscoprire il nostro essere cristiani. Dobbiamo rinvigorire il nostro rapporto col Signore.

Non è lontano il Regno, è dentro di noi… dobbiamo andare in profondità, per attingere l’acqua dal pozzo, per riconoscere nel nostro intimo il desiderio di Dio.

In questa Quaresima chiediamo al Signore la Grazia del deserto, di scoprire nella nostra vita l’essenziale, cioè il nostro rapporto personale con Gesù.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: