spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono


Un cuore guarito

Dal Vangelo di oggi (Mc 1,40-45)

In quel tempo, venne da Gesù un lebbroso, che lo supplicava in ginocchio e gli diceva: «Se vuoi, puoi purificarmi!». Ne ebbe compassione, tese la mano, lo toccò e gli disse: «Lo voglio, sii purificato!». E subito la lebbra scomparve da lui ed egli fu purificato. E, ammonendolo severamente, lo cacciò via subito e gli disse: «Guarda di non dire niente a nessuno; va’, invece, a mostrarti al sacerdote e offri per la tua purificazione quello che Mosè ha prescritto, come testimonianza per loro». Ma quello si allontanò e si mise a proclamare e a divulgare il fatto, tanto che Gesù non poteva più entrare pubblicamente in una città, ma rimaneva fuori, in luoghi deserti; e venivano a lui da ogni parte.

La VI Domenica del Tempo Ordinario (B) quest’anno viene celebrata nel giorno in cui si fa memoria delle apparizioni avvenute nella grotta di Massabielle a Lourdes.

Un dono in più per capire il senso più profondo di questo episodio evangelico.

Tutte le volte che sono stato a Lourdes ho capito che il miracolo più bello era quello che avveniva nel cuore delle persone.

A Lourdes non ci si sente soli! Soprattutto nella propria sofferenza, nella propria solitudine, nella fatica quotidiana di una vita che molte volte si fa estremamente dura.

Il miracolo più grande è tornare col cuore guarito.

Una volontaria, che incontrai anni fa mi disse che pensava che i miracoli fossero riservati ai soli ammalati. Si è accorta invece che Lourdes aveva guarito lei. Si sentiva una donna inutile e tiepida. Era venuta a Lourdes perché un’amica aveva tanto insistito. Ha riscoperto invece la gioia di sentirsi importante per qualcuno, la gioia del servizio. Tornata si prese l’impegno tutte le settimane di fare servizio al Cottolengo, e questo le cambiò decisamente in meglio la vita.

Conosco tante altre storie di cuori guariti… storie belle, storie di cuori purificati. L’esperienza più bella per me a Lourdes è l’ascolto delle Confessioni… Quanta Grazia! I cuori di pietra che diventano cuori di carne.

È la fede che guarisce il lebbroso, lui sa che Gesù ha il potere di cambiare in meglio la sua vita!

Lui escluso da tutti, ma non dall’amore del Signore.

Va’, invece, a mostrarti al sacerdote… la guarigione del lebbroso è anche una lezione per il sacerdote… Nessuno deve venire escluso! L’amore per il prossimo è caratteristica fondamentale di ogni uomo di fede.

Crea in me o Dio un cuore puro
Rinnova in me una spirito saldo
(Salmo 50)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: