spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Archivio per 28/01/2018

IV Domenica del Tempo Ordinario (B)


Lotta contro il male

Dal Vangelo di oggi (Mc 1,21-28)

In quel tempo, Gesù, entrato di sabato nella sinagoga, [a Cafàrnao,] insegnava. Ed erano stupiti del suo insegnamento: egli infatti insegnava loro come uno che ha autorità, e non come gli scribi.
Ed ecco, nella loro sinagoga vi era un uomo posseduto da uno spirito impuro e cominciò a gridare, dicendo: «Che vuoi da noi, Gesù Nazareno? Sei venuto a rovinarci? Io so chi tu sei: il santo di Dio!». E Gesù gli ordinò severamente: «Taci! Esci da lui!». E lo spirito impuro, straziandolo e gridando forte, uscì da lui.
Tutti furono presi da timore, tanto che si chiedevano a vicenda: «Che è mai questo? Un insegnamento nuovo, dato con autorità. Comanda persino agli spiriti impuri e gli obbediscono!».
La sua fama si diffuse subito dovunque, in tutta la regione della Galilea.

Che vuoi da noi, Gesù Nazareno? Sei venuto a rovinarci?

È lo stesso avversario, il male, a rendersi conto della missione di Gesù venuto a sconfiggerlo.

Ogni azione ci apre davanti un bivio: la strada del male e quella del bene. La prima sembra una discesa, durante la quale non si pedala e non si fa fatica, ma con il rischio concreto di cadere. La seconda assomiglia tanto a una salita, durante la quale si suda e dietro ad ogni tornante si nasconde l’insidia di mollare. Arrivati in cima però si ha la sensazione di aver fatto un’impresa, di aver portato a termine qualcosa di grande.

(Andrea Bocelli)

Credo che ognuno di noi sia d’accordo che il male sia da sconfiggere, ma per sconfiggere il male ci va impegno e fatica… molta fatica che spesso a causa della nostra fragilità non siamo in grado di accogliere. La salita a volte ci sembra troppo dura e così desistiamo dal combattere il male e lo sopportiamo, lo tolleriamo se questo ci vive accanto.

Gesù non si è tirato indietro, nonostante la salita, con la croce sulle spalle si è incamminato verso il Golgota, per portare a termine qualcosa di davvero grande! Sconfiggere le tenebre del peccato e della morte.

Gesù ha avuto il potere di sconfiggere il male, perché ha avuto la forza di intraprendere la strada del bene.

Oggi nel mio cuore sento questa responsabilità, di essere collaboratore del Signore nella lotta contro il male… quante volte però ho cercato la strada più semplice, meno faticosa… quante volte per pigrizia, debolezza, fragilità ho preferito la strada in discesa che non porta frutto, rispetto a quella in salita.

Sono qui però a ribadire al Signore il mio desiderio di voler intraprendere insieme a Lui  la lotta  contro con il male e chiedere come tante volte ha già fatto, di prendermi per mano, di aiutarmi ad affrontare la salita, per far regnare nel mondo la giustizia, la pace, la tolleranza, la solidarietà, la misericordia…

Annunci

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: