spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono


Non credere di perdere tempo trascorrendo anche delle ore con i bimbi, cercando di divertirli e di renderli più buoni. Gesù stesso li prediligeva e li teneva vicino a sé. E le parole buone dette a loro non saranno mai troppe.

(Beato Alberto Marvelli)

Quanto hanno bisogno i bambini di sentire parole buone. Parole che facciano sentire nel loro cuore l’importanza dell’essere buoni più che furbi, di essere generosi piuttosto che tenere tutto per sé.

Un giorno una bambina si avvicina a me piangendo e mi dice “La Bea non mi ha dato neanche una patatina”. Allora ho chiamato Beatrice e le ho detto “Perché non hai dato un po’ di patatine anche alla Marty?” e lei subito: “La mia mamma mi ha detto di non dare niente a nessuno”. Che tristezza… sapere che già da piccoli l’idea della relazione è quella di non condividere, di non esagerare nella bontà…

Anche sulla violenza molte volte ci sono genitori che promuovono l’occhio per occhio: “se ti picchiano fatti valere”. Ma che valore ha rispondere alla violenza con altra violenza?

Per rendere i bimbi più buoni, dobbiamo mettere nel loro cuore il desiderio di fare del bene, di essere generosi, miti…

L’insegnamento più grande rimane comunque sempre l’esempio. I bambini hanno bisogno di parole buone seguite da azioni buone, gesti di misericordia concreti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...