spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Archivio per 18/08/2017

Vale la pena confessarsi?

Molte volte sento dire che la Confessione serve a poco, perché tanto si sa che sbaglieremo di nuovo e sempre sulle stesse cose. Allora tanto vale non confessarsi. Questi sono i pensieri che il “nemico” mette nel cuore e nella testa, per tenerci lontani dal Signore.

Per me la Confessione è chiedere a Dio di non arrendersi quando già lo abbiamo fatto noi. È lasciare che la debolezza sia abitata dalla forza dell’amore misericordioso di Dio Padre.

Mi ricordo da piccolo, dopo l’ennesima caduta in bici, dissi a mio padre “Non voglio più andare in bici, non sono capace…”. E lui mi disse: “Dai finché non ti senti sicuro, ci sono io dietro che ti tengo la bici”. Io mi sarei già arreso, ma sapendo che mio padre per me, si sarebbe spezzato la schiena per tenermi il sellino della bici, mi ha fatto capire che non potevo non accettare da parte sua questo gesto d’amore. Ci sono volute un paio di settimane per imparare bene a stare in equilibrio, e grazie a mio padre, posso dire di avercela fatta. Avevo anche imparato ad andare senza mani… ma l’asfalto mi ha ricordato quanto sia importante nella vita avere un manubrio per scegliere una direzione e soprattutto avere i freni a portata di mano quando si va troppo veloci.

Allora vale proprio la pena confessarsi, perché è riconoscere che con Dio tutto è possibile, soprattutto non arrendersi!

Annunci