spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono


Via, Verità e Vita

Dal Vangelo di oggi (Gv 14,1-12)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me. Nella casa del Padre mio vi sono molte dimore. Se no, vi avrei mai detto: “Vado a prepararvi un posto”? Quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, verrò di nuovo e vi prenderò con me, perché dove sono io siate anche voi. E del luogo dove io vado, conoscete la via». Gli disse Tommaso: «Signore, non sappiamo dove vai; come possiamo conoscere la via?». Gli disse Gesù: «Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me. Se avete conosciuto me, conoscerete anche il Padre mio: fin da ora lo conoscete e lo avete veduto».
Gli disse Filippo: «Signore, mostraci il Padre e ci basta». Gli rispose Gesù: «Da tanto tempo sono con voi e tu non mi hai conosciuto, Filippo? Chi ha visto me, ha visto il Padre. Come puoi tu dire: “Mostraci il Padre”? Non credi che io sono nel Padre e il Padre è in me? Le parole che io vi dico, non le dico da me stesso; ma il Padre, che rimane in me, compie le sue opere. Credete a me: io sono nel Padre e il Padre è in me. Se non altro, credetelo per le opere stesse.
In verità, in verità io vi dico: chi crede in me, anch’egli compirà le opere che io compio e ne compirà di più grandi di queste, perché io vado al Padre».

Gesù è la via, quando andiamo fuoristrada.

È la verità, quando non capiamo più neanche chi siamo.

È la vita quando tutto ci parla di disperazione e morte.

Sappiamo che molte volte per comodità, per pigrizia, per egoismo prendiamo strade sbagliate, e ci convinciamo che poi così sbagliate non siano… ma più camminiamo fuoristrada, più ci sentiamo vuoti, il nostro camminare perde di senso. Gesù ci indica la strada giusta, quella dove compiere passi verso gli altri, passi che riempiono il cuore. Molte volte camminiamo in cerca di cose e perdiamo la strada che porta alle persone, una strada certo faticosa e a volte in salita, ma l’unica strada che porta pienezza e gioia vera.

Molte volte per piacere agli altri, per avere successo e per essere considerati, indossiamo maschere per tutti i gusti, e non capiamo più chi siamo. Gesù invece ci insegna l’autenticità! Essere veri, perché non c’è persona migliore di se stessi, e per essere migliori non dobbiamo coprire i nostri difetti, i nostri limiti, le nostre ferite, per essere migliori dobbiamo diventare belle persone, nonostante i limiti, le ferite e i difetti. Altrimenti gli altri ameranno sempre le nostre maschere e mai quello che siamo davvero.

Gesù infine è la vita! Quella luce che spazza le nostre tenebre, la Speranza in mezzo alla disperazione, il senso in mezzo al caos.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...