spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Archivio per marzo, 2017

L’Amore è tutto

“L’amore nelle avversità sopporta. Nelle prosperità si modera. Nelle sofferenze e’ forte. Nelle opere buone e’ ilare. Nelle tentazioni è sicuro. Nelle ospitalità generosissimo. Tra i veri fratelli, lieto. Tra i falsi paziente. E’ l’anima dei libri sacri. E’ virtù della profezia. E’ salvezza dei misteri. E’ fortezza della scienza. E’ frutto della Fede. E’ ricchezza dei poveri. E’ vita di chi muore. L’amore e’ tutto.”

(Sant’Agostino)

Oggi contemplando il crocifisso capisco che Gesù è l’amore perché ci ha donato tutto!

I tre miracoli dell’Amore


Il 30 marzo del 1900 moriva di polmonite un santo prete torinese, San Leonardo Murialdo. Condivido con voi la gioia della sua fede, che è sempre stata il motore di una vita spesa per i giovani e per l’oratorio.

“Dio mi ama. Che gioia! Che consolazione! Dio mi ama di amore eterno, personale, gratuito, infinito e misericordioso. Dio mi ama. Egli non si dimentica mai, mi segue e mi guida sempre. Lasciamoci amare da Dio!”. In un altro scritto compendia le verità cristiane con “I tre miracoli dell’amore di Dio. Il Presepio con Gesù bambino: egli ci insegna umiltà, povertà, rassegnazione. Il Calvario con Gesù crocifisso: è cattedra che insegna le grandi verità dell’amore di Dio per gli uomini e dell’amore degli uomini per Dio. L’Eucarestia con Gesù sacramento: è la perfezione dell’amore; Gesù viene a noi, ci ama, si unisce a noi”.

San Leonardo Murialdo

Grazie


Se la sola preghiera che dirai mai nella tua intera vita è ‘grazie’ quella sarà sufficiente.
(Meister Eckhart)

Vuoi iniziare un cammino di fede, vuoi ripartire nel rapporto con Gesù? Inizia a ringraziare, è il primo passo per capire quanto siamo amati da Lui.

Marc Chagall


Il 28 Marzo del 1985 moriva Marc Chagall, oggi lo ricordo con un pensiero di Papa Benedetto XVI:

Un artista, che ha testimoniato sempre l’incontro tra estetica e fede, Marc Chagall, ha scritto che “i pittori per secoli hanno intinto il loro pennello in quell’alfabeto colorato che era la Bibbia”. Quando la fede, in modo particolare celebrata nella liturgia, incontra l’arte, si crea una sintonia profonda, perché entrambe possono e vogliono parlare di Dio, rendendo visibile l’Invisibile.

Ogni uomo è un artista, con i suoi doni è chiamato a rendere visibile l’Invisibile!

L’opera delle Tue mani


La natura è un’opera d’arte… O Dio, grande artista del mondo!

Io stupìto ammiro le opere delle tue mani

Eberhard Dennert (botanico, 1861 – 1924)

Quando ci apriamo alla bellezza della natura incontaminata, sappiamo che solo Dio ha potuto rendere tutto così bello e armonico… l’uomo deve solo custodire questo grande tesoro.

Purtroppo però molte volte per inseguire un tesoro fatto di soldi e potere, non custodiamo la bellezza del mondo che Dio ci ha donato.

Cloud dei tag

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: