spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Archivio per 02/01/2017

Tu chi sei?

predicazione-battista

Dal Vangelo di oggi (Gv 1,19-28)

Questa è la testimonianza di Giovanni, quando i Giudei gli inviarono da Gerusalemme sacerdoti e levìti a interrogarlo: «Tu, chi sei?». Egli confessò e non negò. Confessò: «Io non sono il Cristo». Allora gli chiesero: «Chi sei, dunque? Sei tu Elìa?». «Non lo sono», disse. «Sei tu il profeta?». «No», rispose. Gli dissero allora: «Chi sei? Perché possiamo dare una risposta a coloro che ci hanno mandato. Che cosa dici di te stesso?». Rispose: «Io sono voce di uno che grida nel deserto: Rendete diritta la via del Signore, come disse il profeta Isaìa». Quelli che erano stati inviati venivano dai farisei. Essi lo interrogarono e gli dissero: «Perché dunque tu battezzi, se non sei il Cristo, né Elìa, né il profeta?». Giovanni rispose loro: «Io battezzo nell’acqua. In mezzo a voi sta uno che voi non conoscete, colui che viene dopo di me: a lui io non sono degno di slegare il laccio del sandalo». Questo avvenne in Betània, al di là del Giordano, dove Giovanni stava battezzando.

Giovanni era un uomo stimato, un uomo che attirava la curiosità della gente, un uomo che veniva ascoltato. Avrebbe potuto approfittare a suo vantaggio di questa notorietà, avrebbe potuto ingannare la gente come facevano tanti falsi profeti. È così purtroppo anche per gli uomini di Chiesa, per i politici, gli uomini di potere, c’è sempre il rischio e la tentazione di sfruttare la notorietà a proprio favore.

Giovanni invece si mette a servizio… lui è venuto per preparare la via al Signore… non è lui la luce, Giovanni è colui che ci prepara alla luce.

Oggi questa domanda deve dimorare nei nostri cuori… tu chi sei?

Aiutaci Signore a metterci a servizio della luce, aiutaci ad annunciarti ai fratelli che non ti conoscono, che non ti hanno ancora incontrato, che si sono allontanati.

Cloud dei tag

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: