spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Archivio per gennaio, 2017

Don Bosco

don-bosco
In ognuno di questi ragazzi, anche il più disgraziato, v’è un punto accessibile al bene. Compito di un educatore è trovare quella corda sensibile e farla vibrare.

(San Giovanni Bosco)

Un educatore deve spendere tutte le energie possibili, anche di fronte al giovane più impenetrabile al bene.

L’unico strumento educativo che possediamo è l’amore. L’amore fa vibrare il cuore di chi lo riceve.

Don Bosco prega per tutti i giovani del mondo, perché si aprano al bene, perché realizzino il disegno che Dio ha pensato per ognuno di loro.

Viva Don Bosco!

Occhio per occhio

siria00
Oggi ricorre l’anniversario di morte di un piccolo grande uomo: Mahatma Gandhi

Occhio per occhio fa sì che si finisca con l’avere l’intero mondo cieco
.

 

L’odio e la vendetta ci rendono ciechi, non vediamo che facendo del male al fratello feriamo irrimediabilmente il nostro cuore che diventa incapace di amore e perdono.

Signore ridona la vista a coloro che hanno perso lo sguardo di misericordia sui fratelli.

Signore ridona Pace al mondo intero.

IV Domenica del Tempo Ordinario (A)

beati
Per essere grandi…bisogna farsi piccoli

Dal Salmo responsoriale (Sal 145)

Beati i poveri in spirito.

Il Signore rimane fedele per sempre
rende giustizia agli oppressi,
dà il pane agli affamati.
Il Signore libera i prigionieri.

Il Signore ridona la vista ai ciechi,
il Signore rialza chi è caduto,
il Signore ama i giusti,
il Signore protegge i forestieri.

Egli sostiene l’orfano e la vedova,
ma sconvolge le vie dei malvagi.
Il Signore regna per sempre,
il tuo Dio, o Sion, di generazione in generazione.

Dal Vangelo di oggi (Mt 5,1-12a)

In quel tempo, vedendo le folle, Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si avvicinarono a lui i suoi discepoli. Si mise a parlare e insegnava loro dicendo:
«Beati i poveri in spirito,
perché di essi è il regno dei cieli.
Beati quelli che sono nel pianto,
perché saranno consolati.
Beati i miti,
perché avranno in eredità la terra.
Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia,
perché saranno saziati.
Beati i misericordiosi,
perché troveranno misericordia.
Beati i puri di cuore,
perché vedranno Dio.
Beati gli operatori di pace,
perché saranno chiamati figli di Dio.
Beati i perseguitati per la giustizia,
perché di essi è il regno dei cieli.
Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli».

Beati i poveri in spirito…

Beati coloro che non si sentono già arrivati,

Beati coloro che non si sentono perfetti,

Beati coloro che non si sentono meglio degli altri,

Beati coloro che pensano possano essere arricchiti dalla presenza di Dio e dei fratelli.

Beati loro, perché il cuore del povero lascia sempre spazio all’Amore che da pienezza.

Tanti invece vivono tristi, perché riempiono il cuore di tante cose, senza mai colmarlo.

Solo Dio può colmare il nostro cuore e donarci felicità piena!

Aiutaci Signore ad impoverirci delle cose inutili per arricchirci di Te.

Solo l’Amore

gioia_di_vivere
Tra la nostra anima e il nostro corpo vi sono tante piccole finestre, da lì, se sono aperte, passano le emozioni se sono socchiuse, filtrano appena, solo l’amore le può spalancare tutte insieme e di colpo, come una raffica di vento.

(San Tommaso d’Aquino)

Solo l’Amore è capace di aprirci alla gioia vera!

Giorno della Memoria

shoah
Mi fa male ricordare quanto l’uomo ancora oggi sia capace di annientare un altro uomo.

Ma nello stesso tempo mi fa davvero bene sapere che ancora oggi ci sono uomini che hanno la capacità di salvare altri uomini.

Ricordare il male sempre!

Sperare il bene sempre!

Una memoria che ricorda solo il male è una memoria zoppa, nelle tenebre l’ultima parola è sempre della Luce.

Oggi voglio ricordare tutte le vittime della Shoah, ma anche tutti quegli uomini e quelle donne che hanno accesso una luce in quelle tenebre tremende.

Quale volto ha l’amore?

p004_sm
Quale volto ha l’amore? quale forma, quale statura, quali piedi, quali mani? Nessuno lo può dire. Esso tuttavia ha i piedi, che conducono alla Chiesa; ha le mani, che donano ai poveri; ha gli occhi, coi quali si viene a conoscere colui che è nel bisogno…

(S.Agostino)

Il volto dell’Amore ci parla sempre del volto dell’altro. Del volto di Dio, del volto dell’amato, del volto del povero, del volto del bisognoso.

La vera gioia non è banale

rialzarsi
La gioia… non è la gioia banale, che si fonda sulla dimenticanza degli abissi della nostra esistenza ed è pertanto condannata a precipitare nel vuoto. E’ la vera gioia… che nella sofferenza non viene distrutta, ma soltanto portata a maturità.
(Papa Benedetto XVI)

La vera gioia non è non cadere mai…

La vera gioia è sapere che ad ogni caduta, c’è sempre Qualcuno pronto a rialzarti.

Cloud dei tag

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: