spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono


XXXI Domenica del Tempo Ordinario (C)

Dal Vangelo di oggi (Lc 19,1-10)

In quel tempo, Gesù entrò nella città di Gèrico e la stava attraversando, quand’ecco un uomo, di nome Zacchèo, capo dei pubblicani e ricco, cercava di vedere chi era Gesù, ma non gli riusciva a causa della folla, perché era piccolo di statura. Allora corse avanti e, per riuscire a vederlo, salì su un sicomòro, perché doveva passare di là. Quando giunse sul luogo, Gesù alzò lo sguardo e gli disse: «Zacchèo, scendi subito, perché oggi devo fermarmi a casa tua». Scese in fretta e lo accolse pieno di gioia. Vedendo ciò, tutti mormoravano: «È entrato in casa di un peccatore!». Ma Zacchèo, alzatosi, disse al Signore: «Ecco, Signore, io do la metà di ciò che possiedo ai poveri e, se ho rubato a qualcuno, restituisco quattro volte tanto».
Gesù gli rispose: «Oggi per questa casa è venuta la salvezza, perché anch’egli è figlio di Abramo. Il Figlio dell’uomo infatti è venuto a cercare e a salvare ciò che era perduto».

Qual era lo sguardo della gente su Zaccheo?

Sicuramente uno sguardo d’odio e disprezzo…uno sguardo giustificato, chi non odierebbe il proprio aguzzino?

Mettiamoci nei panni di Zaccheo, uomo ricco, ma sicuramente uomo solo, poco amato…

Può il denaro riempire il suo cuore?

Su Zaccheo quindi solo sguardi di condanna…

Ad un certo punto, passa Gesù, colui che ha appena aperto gli occhi ad un cieco… Zaccheo è curioso, ha voglia di vederlo…

Gesù alza lo sguardo e incrocia quello di Zaccheo. Lo ama così com’è, senza merito…

Zaccheo per la prima volta sente su di lui uno sguardo che penetra il cuore, ha capito la vera ricchezza del sentirsi amati.

Quello sguardo gli cambia la prospettiva: a cosa mi serve essere ricco, se poi sono povero di relazioni.

Sa che quello sguardo non potrebbe comprarlo nemmeno con tutto l’oro del mondo…

Perché lo sguardo di chi ama non ha prezzo, è totalmente gratuito.

Zaccheo cambia vita, rimane ricco, ma di quella ricchezza che rende felici, sentendosi amato…inizia ad amare.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...