spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono


Tante strade, una sola direzione, ma nessuna scorciatoia.

XIII Domenica del Tempo Ordinario (C)

Dal Vangelo di oggi (Lc 9,51-62):

Mentre stavano compiendosi i giorni in cui sarebbe stato elevato in alto, Gesù prese la ferma decisione di mettersi in cammino verso Gerusalemme e mandò messaggeri davanti a sé. Questi si incamminarono ed entrarono in un villaggio di Samaritani per preparargli l’ingresso. Ma essi non vollero riceverlo, perché era chiaramente in cammino verso Gerusalemme. Quando videro ciò, i discepoli Giacomo e Giovanni dissero: «Signore, vuoi che diciamo che scenda un fuoco dal cielo e li consumi?». Si voltò e li rimproverò. E si misero in cammino verso un altro villaggio. Mentre camminavano per la strada, un tale gli disse: «Ti seguirò dovunque tu vada». E Gesù gli rispose: «Le volpi hanno le loro tane e gli uccelli del cielo i loro nidi, ma il Figlio dell’uomo non ha dove posare il capo». A un altro disse: «Seguimi». E costui rispose: «Signore, permettimi di andare prima a seppellire mio padre». Gli replicò: «Lascia che i morti seppelliscano i loro morti; tu invece va’ e annuncia il regno di Dio». Un altro disse: «Ti seguirò, Signore; prima però lascia che io mi congedi da quelli di casa mia». Ma Gesù gli rispose: «Nessuno che mette mano all’aratro e poi si volge indietro, è adatto per il regno di Dio».

Tante strade, una sola direzione, ma nessuna scorciatoia.

Non c’è un unico modo di essere cristiani, di seguire Gesù… ognuno percorre le strade della propria vita, la direzione però è una sola: quella del dono totale. Chi vuol seguire Gesù non può prendere scorciatoie…

In ogni scelta di vita importante non esiste parzialità, il part-time.

Oggi il Vangelo ci chiede quell’impegno vero e totale che solo uomini e donne liberi possono prendere.

Quali sono le catene che devo spezzare, per un’adesione totale alla sequela di Gesù?

Gesù è deciso, si dirige a Gerusalemme, pronto ad andare a morire per noi!
Niente potrà fargli cambiare direzione, perché Gesù è un uomo libero, liberamente ha deciso di compiere la volontà del Padre, quella di donarci suo Figlio per sconfiggere il peccato e la morte.

Qual è la direzione dei tuoi passi?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...