spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Archivio per 21/01/2016

Gatte morte


Memoria di sant’Agnese, vergine e martire

Agnese ancora fanciulla, diede a Roma la suprema testimonianza di fede e consacrò con il martirio la fama della sua castità; vinse, così, sia la sua tenera età che il tiranno, acquisendo una vastissima ammirazione presso le genti e ottenendo presso Dio una gloria ancor più grande; in questo giorno si celebra la deposizione del suo corpo.

Oggi la Chiesa fa splendere la gloria di sant’Agnese una ragazzina di appena 13 anni.

Agnese è morta? No è viva! Nell’amore del Signore, nel ricordo della Chiesa…

Che tristezza invece vedere tante giovani fare le gatte morte… dare poco valore al dono del corpo, concedersi per soldi, per gioco, per scommessa, per evadere, solo per puro piacere.

E che tristezza sapere che molti ragazzi fanno di queste ragazze un trofeo da raccontare agli amici.

Aiutaci Signore a scoprire il vero valore di una vita affettiva che prima di tutto ci parli di dono e di rispetto!

Cloud dei tag

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: