spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Archivio per luglio, 2015

L’anima innamorata

Ogni anima che Dio crea, la crea innamorata. (Ernesto Cardenal)

L’amore è il motore dell’anima.

La pazienza di ricominciare

Vivere è l’infinita pazienza di ricominciare. (Ermes Ronchi)

Siamo sempre lì, a commettere gli stessi errori… vorremo essere migliori, ma come sempre dobbiamo fare i conti con le nostre fragilità e sembra davvero di non poter migliorare.

Se ci lasciamo andare allo sconforto e alla disperazione, la nostra vita sarà solo fatta di rimpianti…

Se invece ci apriamo alla Grazia, scopriremo quanto sia bello ogni volta ripartire, sperare e ricominciare ad amare e a pensare quanto siano importanti le relazioni che tutti i giorni viviamo.

Non stancarti mai di ripartire, perché il non ripartire è sicuramente più faticoso.

Portare frutti buoni

Dal Vangelo di oggi (Mt 13,36-43):

In quel tempo, Gesù congedò la folla ed entrò in casa; i suoi discepoli gli si avvicinarono per dirgli: «Spiegaci la parabola della zizzania nel campo». Ed egli rispose: «Colui che semina il buon seme è il Figlio dell’uomo. Il campo è il mondo e il seme buono sono i figli del Regno. La zizzania sono i figli del Maligno e il nemico che l’ha seminata è il diavolo. La mietitura è la fine del mondo e i mietitori sono gli angeli. Come dunque si raccoglie la zizzania e la si brucia nel fuoco, così avverrà alla fine del mondo. Il Figlio dell’uomo manderà i suoi angeli, i quali raccoglieranno dal suo regno tutti gli scandali e tutti quelli che commettono iniquità e li getteranno nella fornace ardente, dove sarà pianto e stridore di denti. Allora i giusti splenderanno come il sole nel regno del Padre loro. Chi ha orecchi, ascolti!».

La Zizzania è capace di confondersi con il grano, ma nel momento dei frutti la si riconosce subito come erba cattiva.

Al momento di portare frutti, non puoi più nasconderti, tutti si accorgono se sei buono o se sei zizzania.

Un amico egoista

Un amico si prende sempre cura della libertà dell’altro. (Luis Sepúlveda)

Se un amico ti imprigiona con il suo egoismo, è il tuo peggior nemico travestito da amico.

Cloud dei tag

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: