spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Dal Vangelo di oggi ( Gv 2,13-25)

Si avvicinava la Pasqua dei Giudei e Gesù salì a Gerusalemme. Trovò nel tempio gente che vendeva buoi, pecore e colombe e, là seduti, i cambiamonete. Allora fece una frusta di cordicelle e scacciò tutti fuori del tempio, con le pecore e i buoi; gettò a terra il denaro dei cambiamonete e ne rovesciò i banchi, e ai venditori di colombe disse: «Portate via di qui queste cose e non fate della casa del Padre mio un mercato!». I suoi discepoli si ricordarono che sta scritto: «Lo zelo per la tua casa mi divorerà». Allora i Giudei presero la parola e gli dissero: «Quale segno ci mostri per fare queste cose?». Rispose loro Gesù: «Distruggete questo tempio e in tre giorni lo farò risorgere». Gli dissero allora i Giudei: «Questo tempio è stato costruito in quarantasei anni e tu in tre giorni lo farai risorgere?». Ma egli parlava del tempio del suo corpo. Quando poi fu risuscitato dai morti, i suoi discepoli si ricordarono che aveva detto questo, e credettero alla Scrittura e alla parola detta da Gesù. Mentre era a Gerusalemme per la Pasqua, durante la festa, molti, vedendo i segni che egli compiva, credettero nel suo nome. Ma lui, Gesù, non si fidava di loro, perché conosceva tutti e non aveva bisogno che alcuno desse testimonianza sull’uomo. Egli infatti conosceva quello che c’è nell’uomo.

La Sua misericordia è per tutti ed è assolutamente gratuita!

Molte volte c’è la tentazione di usare denaro per conquistare le persone… o per avere posti di prestigio nella società o anche per guadagnare di più e senza troppa fatica, sappiamo tutti le notizie di questi giorni che parlano di tangenti e bustarelle.

La corruzione, corrode l’uomo, toglie dignità e libertà.

Papa Francesco molte volte denuncia l’orrore dell’uomo corrotto, in una delle sue omelie dice:
Forse oggi ci farà bene pregare per tanti bambini e ragazzi che ricevono dai loro genitori pane sporco: anche questi sono affamati, sono affamati di dignità! Pregare perché il Signore cambi il cuore di questi devoti della dea tangente e se ne accorgano che la dignità viene dal lavoro degno, dal lavoro onesto, dal lavoro di ogni giorno e non da queste strade più facili che alla fine ti tolgono tutto.

Oggi Gesù nel Vangelo se la prende con chi a nome di Dio si riempie il portafoglio, svuotando il cuore.
Chi vuole arricchirsi grazie alla Chiesa può farlo, perché vi è un grande tesoro: La Parola, l’Eucarestia e la Comunità!
Chi si vuole arricchire di cose eterne è il benvenuto. Questa infatti dice il Signore è “Casa di preghiera”.

Nel cammino di Quaresima, la Chiesa ci aiuta ad un buon uso dei soldi… infatti nei tre pilastri: Preghiera, digiuno ed elemosina, c’è l’invito a pensare agli altri, a condividere i tuoi beni con chi non ha niente.

Aiutaci Signore a riconoscere il vero tesoro: il tuo amore gratuito e abbondante per ognuno di noi!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: