spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Archivio per 13/01/2015

Il Male, eterno secondo

Dal Vangelo di oggi (Mc 1,21-28):
In quel tempo, Gesù, entrato di sabato nella sinagoga, [a Cafarnao,] insegnava. Ed erano stupìti del suo insegnamento: egli infatti insegnava loro come uno che ha autorità, e non come gli scribi. Ed ecco, nella loro sinagoga vi era un uomo posseduto da uno spirito impuro e cominciò a gridare, dicendo: «Che vuoi da noi, Gesù Nazareno? Sei venuto a rovinarci? Io so chi tu sei: il santo di Dio!». E Gesù gli ordinò severamente: «Taci! Esci da lui!». E lo spirito impuro, straziandolo e gridando forte, uscì da lui. Tutti furono presi da timore, tanto che si chiedevano a vicenda: «Che è mai questo? Un insegnamento nuovo, dato con autorità. Comanda persino agli spiriti impuri e gli obbediscono!». La sua fama si diffuse subito dovunque, in tutta la regione della Galilea.


Sei venuto a rovinarci?

Il Male conosce bene qual è il suo grande limite, sa quel’è il suo tendine d’Achille. Il Male sa che rispetto al bene è sempre dietro, eterno secondo. Con l’arrivo di Gesù, dovrà impegnarsi di più, perché tutte le catene che rendono prigioniero l’uomo sono state spezzate e sempre Gesù potrà spezzarle.
Nonostante qualche battaglia la vinca ancora, la rovina del Male è annunciata, tu da che parte vuoi stare?

Cloud dei tag

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: