spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Quanto mai forte è sui giovani il fascino della cosiddetta « società dei consumi », che li fa succubi e prigionieri di un’interpretazione individualista, materialista ed edonista dell’esistenza umana. Il benessere materialmente inteso tende ad imporsi come unico ideale di vita, un benessere da ottenersi a qualsiasi condizione e prezzo: di qui il rifiuto di tutto ciò che sa di sacrificio e la rinuncia alla fatica di cercare e di vivere i valori spirituali e religiosi. La « preoccupazione » esclusiva per l’avere soppianta il primato dell’essere, con la conseguenza di interpretare e di vivere i valori personali e interpersonali non secondo la logica del dono e della gratuità, bensì secondo quella del possesso egoistico e della strumentalizzazione dell’altro. (Pastores Dabo Vobis n. 8; Giovanni Paolo II)

Giovani, non lasciatevi abbagliare dal consumismo, dall’individualismo, non lasciatevi vincere dall’egoismo, non c’è via migliore di quella che un giovane sceglie quando sente di donarsi in maniera gratuita.

Vai controcorrente, dove tutto ormai ha un prezzo , tu vivi il dono della gratuità!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Cloud dei tag

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: