spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Archivio per 16/04/2014

Schiaffo

Dalla prima lettura (Is 50,4-9):

Il Signore Dio mi ha dato una lingua da discepolo,
perché io sappia indirizzare
una parola allo sfiduciato.
Ogni mattina fa attento il mio orecchio
perché io ascolti come i discepoli.
Il Signore Dio mi ha aperto l’orecchio
e io non ho opposto resistenza,
non mi sono tirato indietro.
Ho presentato il mio dorso ai flagellatori,
le mie guance a coloro che mi strappavano la barba;
non ho sottratto la faccia
agli insulti e agli sputi.
Il Signore Dio mi assiste,
per questo non resto svergognato,
per questo rendo la mia faccia dura come pietra,
sapendo di non restare confuso.
È vicino chi mi rende giustizia:
chi oserà venire a contesa con me? Affrontiamoci.
Chi mi accusa? Si avvicini a me.
Ecco, il Signore Dio mi assiste:
chi mi dichiarerà colpevole?

Oggi la Chiesa ricorda S.Bernardette, una giovane che ha dovuto lottare contro coloro che la credevano pazza o fanatica, colei che Maria aveva scelto per sostenere il popolo francese in un momento di grande difficoltà e scoraggiamento. Non si è mai tirata indietro perché sapeva che Maria era con Lei.

Il Signore ha mandato sua mamma perché il mondo ha sempre bisogno della carezza di una mamma.

Tutte le volte che a causa della fede in Gesù prendi uno schiaffo, ricordati delle carezze di Maria e tutto sarà meno difficile. Abbiamo bisogno di Cristiani veri, che sono disposti anche a lottare per difendere i valori che Gesù ci ha insegnato.

S.Bernardette prega per noi.

Cloud dei tag

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: