spunti e riflessioni, per un giorno che sia davvero buono

Archivio per 20/03/2014

Preghiera gradita?

Come può l’uomo sapere se la sua preghiera è gradita a Dio?

Quando un uomo si guarda dal far torto al suo prossimo in qualsiasi cosa, allora può essere sicuro che la sua preghiera è gradita a Dio. Ma se fa torto al suo prossimo in una cosa qualsiasi, sia di ordine materiale che spirituale, la sua preghiera è odiosa e sgradita, perché il lamento di colui che ha subito il torto non permette alla sua preghiera di giungere al cospetto di Dio. E se non si riconcilia prontamente con il prossimo, non potrà essere dichiarato innocente dei propri peccati per tutto il tempo della sua vita; sta scritto infatti: Tutto ciò che legherete sulla terra sarà legato nei cieli (Mt 18,18) (Detti dei padri, Dialogo sui pensieri 31).

Cloud dei tag

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: